QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Presentata la nuova gran fondo alle Viote del Bondone: il 6 gennaio 2015 la tecnica classica protagonista

venerdì, 7 novembre 2014

Monte Bondone – Nel calendario internazionale delle gran fondo di sci nordico trova spazio un nuovo evento particolarmente ambizioso, fortemente voluto dall’Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e destinato a ritagliarsi un ruolo di primaria importanza sin dalla prima edizione. Stiamo parlando della «Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon», che andrà in scena il giorno dell’Epifania, martedì 6 gennaio 2015.sci fondo

La manifestazione è stata presentata in anteprima nel corso di una conferenza stampa andata in scena nella nuova Area Agorà presso il PalaTrento alla presenza del presidente dell’ASIS Francesco Salvetta, del sindaco di Trento Alessandro Andreatta, dell’assessore all’istruzione e sport del Comune di Trento Paolo Castelli, quindi l’ideatrice della manifestazione Elda Verones – Direttrice dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle de i Laghi, il presidente della Fisi del Trentino Angelo Dalpez, il responsabile del settore fondo trentino Marco Zoller e Silvano Berlanda del Team Futura.

La suggestiva conca delle Viote del Monte Bondone, con il suo innovativo Centro del fondo ai piedi delle Tre Cime del Monte Bondone, sale nuovamente alla ribalta nell’ormai prossimo inverno agonistico, con una manifestazione che si annuncia interessante per la sua formula e per il tracciato di gara, in una location che in passato ha ospitato gare di Coppa Europa, competizioni Fis Internazionali, per tante edizioni il trofeo Amici della Montagna di Coppa Italia, senza dimenticare la leggendaria Galopera, che fu in assoluto la prima gran fondo di sci d’Italia.

Il nuovo progetto vede coinvolti quattro attori principali, ovvero l’Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi nella persona chiave di Elda Verones che ha avuto l’idea di organizzare questa competizione, per rilanci are turisticamente il Centro del Fondo e per rafforzare l’immagine della località sul mercato nazionale ed estero, e che curerà gli aspetti organizzativi, il Comune di Trento nel prezioso ruolo di patrocinatore, Azienda Speciale gestione Impianti Sportivi di Trento che gestisce i tracciati di gara e quindi il Team Futura che seguirà l’ambito tecnico.

Seppure il progetto di dare vita ad una gara di fondo di caratura internazionale era già in pentola da alcune stagioni, la prima edizione della «Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon» si è concretizzata in pochissimo tempo in occasione della Finale di Coppa Italia di skiroll, andata in scena a metà ottobre proprio a Trento e sulla sua Alpe. Fra Elda Verones e lo staff del rinnovato Team Futura, diretto da Bernardo Trabalzini e coadiuvato dagli instancabili collaboratori Andrea Buttaboni e Silvano Berlanda è bastato un incrocio di sguardi per concreti zzare in tempo record un sogno. L’idea ha poi preso ufficialmente forma grazie alla disponibilità del Comune di Trento e di ASIS e la collaborazione di Trentino Marketing.

«In un momento difficile – ha spiegato l’organizzatrice Elda Verones – riuscire a proporre qualcosa di nuovo e ambizioso è una sfida che vale doppio. Parte dunque un progetto nuovo, ma decisamente ambizioso che negli anni vuole crescere esponenzialmente».

La competizione si disputerà sulla distanza dei 28 km, che per la prima edizione verranno affrontati nella specialità della tecnica classica, creando però un’alternanza negli anni, quindi nel 2016 a tecnica libera, per poi tornare l’anno successivo a passo alternato, e così via. L’altro aspetto significativo della «Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon» riguarda il fatto che si tratta della prima gara che si svilupperà completamente su tutte le tre piste del Centro del fondo, ovvero la Gervasi (pista blu), la Val del Merlo (rossa) e la Cercenari (nera).

La data del 6 gennaio si annuncia fra l’altro particolarmente strategica perché, oltre ad essere una giornata festiva a conclusione delle vacanze natalizie, non prevede concomitanze con altre competizioni a livello nazionale e rappresenterebbe il primo atto di un gennaio particolarmente ricco di gare per gli appassionati degli sci stretti, che culmineranno con la Marcialonga di Fiemme e Fassa del 25 gennaio. Quindi è probabile la presenza di alcuni fra gli atleti più forti d’Italia e non solo, a partire dal sestetto del Team Futura Classic composto da Reinhart Kargruber, Bruno Carrara, Nicola Morandini, Simone Bosin, Riccardo Mich e Tatjana Jambaeva. Non è poi esclusa la presenza di qualche atleta delle nazionali.
Le iscrizioni saranno aperte ufficialmente sabato 8 novembre sul sito www.skimarathonmontebondone.it, con l a quota agevolata di 20 euro fino al 19 dicembre, quindi 25 euro sino al 2 gennaio.

In occasione della conferenza stampa il presidente di Asis Francesco Salvetta e il direttore Luciano Travaglia hanno presentato il nuovo progetto ambientale “Energia Pulita” che è già partito con l’installazione di pannelli fotovoltaici in alcune strutture gestite da Asis e verrà integrato con altri interventi prossimi, consentendo un notevole risparmio. Un’iniziativa vincente realizzata grazie al supporto del Consorzio dei Comuni Bim dell’Adige. Presenti anche delle rappresentanze dell’Aquila Basket (il giocatore Josh Owens e il team manager Michael Robinson) e di Trentino Volley (il general maganer Bruno Da Re).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136