Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Ponte di Legno ricorda San Paolo VI: Messa alle 18 e recital alle 21

giovedì, 6 agosto 2020

Ponte di Legno – Oggi Ponte di Legno ricorda San Paolo VI con una Messa alle 18 nella chiesa parrocchiale e un evento, con inizio alle 21, sempre in chiesa. Saranno due momenti importanti per la comunità dalignese che ripercorrerà la figura di San Paolo VI, al secolo Giovanni Battista Montini, a 42 anni dalla sua morte. A Ponte di Legno Giovanni Battista Montini era di casa: i genitori avevano una villetta e lui amava trattenersi alcune settimane e alcuni – i più avanti in età – lo ricordano ancor oggi.

Paolo_VI ponte di legnoPAPA PAOLO VI - Giovanni Battista Montini nacque il 26 settembre 1897 a Concesio (Brescia) da Giorgio Montini, esponente di primo piano del cattolicesimo sociale e politico italiano di fine Ottocento, e Giuditta Alghisi. Ordinato sacerdote il 29 maggio 1920, il giorno seguente celebrò la prima Messa nel Santuario di Santa Maria delle Grazie in Brescia. Trasferitosi a Roma, tra il 1920 e il 1922 il futuro Papa Paolo VI frequentò i corsi di Diritto civile e di Diritto canonico presso l’Università Gregoriana e quelli di Lettere e Filosofia presso l’Università statale. Nel maggio 1923 iniziò la carriera diplomatica presso la Segreteria di Stato di Sua Santità. Fu inviato a Varsavia come addetto alla Nunziatura Apostolica. Rientrato in Italia nell’ottobre dello stesso anno, fu nominato dapprima (1924) assistente ecclesiastico del Circolo romano della Federazione Universitaria Cattolica Italiana, quindi nel 1925 assistente ecclesiastico nazionale. Il 13 dicembre 1937 fu nominato Sostituto della Segreteria di Stato e il 29 novembre 1952 Pro-Segretario di Stato per gli Affari Straordinari. Il 1° novembre 1954 Pio XII lo elesse arcivescovo di Milano. Venne creato cardinale il 15 dicembre 1958 da San Giovanni XXIII. Fu eletto Pontefice il 21 giugno 1963. Morì il 6 agosto 1978, alle ore 21.40, nella residenza estiva di Castel Gandolfo.

LE CELEBRAZIONI – I legami tra Ponte di Legno e San Paolo VI sono stati rinsaldati nel tempo, con concerti, celebrazioni e iniziative culturali.

Oggi – alle 18 – sarà celebrata nella chiesa parrocchiale una Santa Messa e alle 21, nel contesto della rassegna “Una montagna di cultura… la cultura in montagna” si terrà in ricordo di Papa Paolo VI nel 42° anniversario della morte e nel centenario dell’ordinazione sacerdotale con il recital “Uomini, siate uomini… Paolo VI cercatore del dialogo”, dell’artista Luciano Bertoli, con musiche e immagini. Per questo evento – organizzato da Pontedilegno-MirellaCultura, Pro loco e Biblioteca Civica – l’ingresso è gratuito, ma  è necessaria la prenotazione. Info ed iscrizione gratuita, anche on-line: www.prolocopontedilegno.it.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136