QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Ponte di Legno: aperta la mostra “Il declino delle illusioni” di Pierangelo Benetollo

sabato, 2 agosto 2014

Ponte di Legno – Aperta la mostra di Pierangelo Benetollo che fino a domenica 17 agosto esporrà le sue opere recenti presso i locali dell’ex casa di Riposo in corso Milano 35 di Ponte di Legno. La mostra, dal titolo “Il declino delle illusioni” raccoglie le opere più recenti del pittore camuno, che focalizzano la volontà dell’occhio a cogliere più  scorci di una quotidianità visibile a tutti, perlopiù banalizzata, ma anche e proprio per questo più nascosta e misteriosa, dove per ogni  attimo che viene colto lo stesso inizia già a dissolvere, per lasciar posto ad altri,  in infinite variabili di direzioni e significati.  La mostra sarà aperta tutti giorni con orario unico, dalle 17 alle 22.

CHI E’

Pierangelo Benetollo (nella foto) è nato a Sonico il 23 Luglio 1964. Diplomato al Liceo Artistico di Pierangelo Bentollo Lovere  nel 1982, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano, sotto la guida di Saverio Terruso, Miklos Varga, Raffaele De Grada e Francesco Poli, e vi si è diplomato in Pittura nel 1987. Giovanissimo, nel 1982, espone per la prima volta i suoi lavori in una mostra nel paese natale. La sua formazione è avvenuta con i preziosi insegnamenti del maestro Bruno Casalini, che l’ha guidato nello studio delle tecniche e delle tematiche realistiche e metafisiche che da sempre caratterizzano la sua ricerca. Seguono negli anni numerose partecipazioni a mostre collettive e concorsi nazionali dove ottiene premi e riconoscimenti, fra i quali la realizzazione, quale vincitore del concorso di idee, del drappo del “Palio della Balestra” fra le città di Gubbio e Sansepolcro (Settembre 2004), e il primo Premio al concorso “Breno si affresca e si decora” (Dicembre 2004).

Altrettanto numerose sono, inoltre, le mostre personali al suo attivo. Ha partecipato a trasmissioni e dibattiti televisivi e radiofonici in varie parti d’Italia, e la sua opera è stata oggetto d’interesse per lo svolgimento di tesi accademiche. Nel mese di settembre 2008, presso le sale di Palazzo Martinengo a Brescia, ha esposto nella mostra “Oglio, acqua che scorre”, di cui è stato fra gli ispiratori, organizzata dalla Provincia. Il suo profilo appare nel volume “Annuario dei personaggi della Vallecamonica”, di Mauro  Fiora  e  Giannino Botticchio (2007).

Negli anni 2007, 2010 e 2011 una sua opera è stata pubblicata su “Arte Mondadori” come finalista dell’omonimo annuale premio di pittura. Nell’ottobre 2012 un’altra opera è stata invece finalista al premio “Carlo Dalla Zorza”, fondato e organizzato dalla Galleria Ponte Rosso di Milano. Dell’ottobre 2013 è  la sua mostra personale più recente, a Breno, presso la chiesa di Sant’Antonio, intitolata “L’erba ignara”. Della sua attività si sono occupati innumerevoli giornalisti e critici d’arte. Sue opere sono presenti in numerose collezioni private.  Vive e lavora a Sonico.

Info:  www.benetollopier.it info@benetollopier.it


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136