QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Passo Stelvio patrimonio Unesco? Convegno a Bormio sulle potenzialità del brand valtellinese

lunedì, 1 febbraio 2016

Bormio – Il paesaggio culturale del Passo Stelvio Patrimonio Unesco? A Bormio istituzioni e territorio discutono di prospettive e potenzialità.

stelvio1

Basterebbe dire che il termine di ricerca “Passo Stelvio” è probabilmente il brand turistico valtellinese più cliccato e cercato su Google per capire la portata di una possibile candidatura Unesco del territorio interessato dal valico alpino che, da oltre 200 anni, unisce province e regioni, ma prima di tutto popoli, abbattendone i confini fisici.

Per questo Valtellina Turismo Mobile, come giornale turistico della Valtellina, promuove un incontro pubblico per approfondire, insieme ad enti e istituzioni locali, il valore paesaggistico, economico, culturale e storico del valico automobilistico più alto d’Italia a 2.757 metri.

Il titolo del convegno: “Il paesaggio culturale del Passo Stelvio come Patrimonio Unesco: prospettive e potenzialità”, dice già molto in questo senso.

Il programma prevede la partecipazione del Comune di Bormio, per cui è attesa la presenza del sindaco Giuseppe Occhi, della Comunità Montana Alta Valtellina, con l’assessore al turismo Filippo Compagnoni, della Provincia di Sondrio, con il consigliere con delega al turismo Alessandro Pedrini, e dell’Unione del Commercio Turismo e Servizi della provincia di Sondrio, con il presidente Loretta Credaro. Dalla Svizzera racconterà la preziosa esperienza Unesco della Ferrovia Retica Paolo Sterli, dirigente Regione Grigioni sud RhB, mentre per parlare del Passo Stelvio come tempio consacrato del ciclismo eroico è previsto il contributo del giornalista sportivo Pietro Illarietti. A chiudere gli interventi Sandro Faccinelli, nella duplice veste di organizzatore della serata ed ex direttore della Fondazione ProVinea, per cui ha curato la candidatura Unesco con RhB e quella dei terrazzamenti vitati valtellinesi.

Il convegno, moderato dal giornalista Stefano Barbusca, è in calendario per venerdì 19 febbraio a Bormio, nella sala conferenze della Banca Popolare di Sondrio, in via Roma angolo Via Don Peccedi, alle 20.30 (ingresso libero).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136