QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Orienteering: assegnati titoli tricolori Middle e Sprint. Donne bis di Kirchlechner, tra i maschi Seppi e Scalet: risultati e classifiche

domenica, 8 maggio 2016

Calaita – Si sono conclusi i tricolori di Orienteering a Cauria e Calaita (Trentino). Questo il resoconto delle 2 giornate di gara.

RICCARDO SCALET E CHRISTINE KIRCHLECHNER CAMPIONI ITALIANI MIDDLE

Nel giorno del suo compleanno Riccardo Scalet (PWT) si regala il titolo italiano Middle. Tra le donne doppietta, dopo il titolo Sprint di ieri, per Christine Kirchlechner (S.C. Merano).Kirchlechner

Argento per Alessio Tenani e Lia Patscheider, bronzo per Heike Torggler e Marco Seppi. Al via numerosi atleti di livello internazionale che si sono ben piazzati ma non erano in lizza per il titolo tricolore. Tra questi l’australiana Vanessa Round (stesso tempo di Patscheider) e Weronika Cych (Polonia). Nella categoria maschile  il secondo miglior tempo è stato ottenuto dal polacco Wolowczyk Krysztof.

Una giornata di grande agonismo quella che si è svolta in Trentino e che ha visto alcuni dei big chiudere lontano in classifica come Mikhail Mamleev e Roberto Dallavalle.Scalet

Tra i giovani vanno segnalati i titoli di Mattia Debertolis e Francesca Taufer (M-W 20), Lukas Patscheider e Alessandra Minati (M-W 18), Damiano Bettega e Anna Pradel (M-W16).

Kirchlechner ha chiuso un week end di gare ottenendo il massimo possibile con 2 titoli. “Effettivamente sono molto soddisfatta. La gara era piuttosto dura”. Per lei a questo punto potrebbe aprirsi uno scenario trionfale visto che sono ancora in palio il titolo tricolore Long e Staffetta. “Ho una squadra molto forte speriamo di continuare di questo passo. La Long, inoltre, è la distanza che preferisco”. Sempre sulla prova odierna. “Quando ho saputo di essere in testa sono rimasta piuttosto sorpresa perchè non sempre  riuscivo a tenere alta la concentrazione. Per me l’importante è comunque correre senza tensioni e soprattutto divertirmi”.

Onore alla vincitrice da Lia Patscheider: ”Non sono ancora al meglio della mia forma e ho faticato parecchio. Complimenti a Christine”.

Tocca al nuovo campione italiano commentare la sua prova. “Ho commesso un errore che mi è costato molti secondi, forse un minuto, ma fortunatamente questo non ha pregiudicato il mio successo. La soddisfazione è molta ed oggi si gareggiava su un terreno amico e forse questo mi ha favorito. Ambizioni per il futuro? Andare ai Campionati del Mondo Junior e fare del mio meglio”.

Per Scalet anche una battuta sulla sua esperienza di vita in Norvegia. “Mi sto allenando molto e ad alto livello. Ho superato le difficoltà iniziali legate alla lingua ottenendo pure una certificazione”.

Oggi argento ad un brillante Tenani. “Come ieri nella Sprint sentivo di essere competitivo e penso di avere una condizione di forma che poteva anche permettermi di vincere”.

La gara di oggi è stata anche il successo organizzativo del GS Pavione guidato da Adriano Bettega. “Siamo riusciti a dare vita ad uno spettacolo bellissimo e i commenti dei partecipanti sono il primo grande riscontro. Abbiamo affrontato tante difficoltà come il cambio di molti percorsi per la questione del Gallo Cedrone. L’altra criticità era data dalla gestione del traffico dei mezzi pesanti, come i camper, e con il supporto dei vigili del fuoco, alpini e tanti volontari tutto è stato gestito alla perfezione”.

Presente anche il Presidente Mauro Gazzerro. ”Lo spettacolo è stato sicuramente all’altezza e l’evento di qualità. Il Trentino come sempre si è dimostrato impeccabile con delle locations favolose”.

“Qualcuno ha voluto costruire una polemica forzata – la precisazione di Lino Orler (Presidente FISO Trento) – l’Orienteering è uno sport ecologico ed abbiamo sempre avuto il massimo rispetto per gli animali”.

A Calaita sono intervenuti anche il Presidente della Comunità di Valle, Roberto Pradel, l’Assessore allo sport di Canal San Bovo, Mariapiera Fruet, il Presidente APT, Paola Toffoli.

CLASSIFICHE:

Categoria: W_21_ELITE

(Lunghezza 3600 m – Dislivello 185 m – Kmsf 5,45)

1  KIRCHLECHNER CHRISTINE SPORTCLUB MERAN A.S.D..30.41

2  PATSCHEIDER LIA SPORTCLUB MERAN A.S.D 00.32.35

2 ROUND VANESSA Orienteering Australia 00.32.35

4  CYCH WERONIKA Polish National Team 00.33.06

5  TORGGLER HEIKE SPORTCLUB MERAN A.S.D.  00.33.08

Categoria: M_21_ELITE

(Lunghezza 4800 m – Dislivello 255 m – Kmsf 7,35)

1  SCALET RICCARDO  (ASD Park World Tour 00.32.54)

2  WOLOWCZYK KRZYSZTOF (Polonia  00.33.41)

3  TENANI ALESSIO (GS Forestale 00.35.08)

4  SEPPI MARCO (CUS Bologna  00.35.26)

5  INDERST SEBASTIAN (Pol Besanese  00.35.48)

Categoria: M-20

(Lunghezza 3900 m – Dislivello 215 m – Kmsf 6,05)

1  DEBERTOLIS MATTIA

2  TAIT SAMUELE

3  MELIOLI ANDREA

4  GRECI CRISTIAN

5  DE NONI ALESSANDRO

Categoria: W-20

(Lunghezza 3100 m – Dislivello 155 m – Kmsf 4,65)

Pos. Nome

1  TAUFER FRANCESCA

2  PALUMBO MARTINA

3  GIOVANELLI ANNA

4  RIZZI ERICA

5  GADLER ANNALISA

Categoria: W-18

(Lunghezza 3100 m – Dislivello 155 m – Kmsf 4,65)

1  MINATI ALESSANDRA

2  BOSIO ALIZE

3  CERESA ERICA

4  MICHELIN EMY

5  VANZELLA BENEDETTA

Categoria: M-18

(Lunghezza 3900 m – Dislivello 215 m – Kmsf 6,05)

Pos. Nome

1  PATSCHEIDER LUKAS

2  MANNOCCI ENRICO

3  MATTIROLI CESARE

4  MAGENES FRANCESCO

5  OSTI DANTE

Categoria: M-16

(Lunghezza 3100 m – Dislivello 150 m – Kmsf 4,60)

1  BETTEGA DAMIANO

2  LOSS NIKOLAS

3  SCOPEL MATTIA

4  PAGANINI MICHELE

5  VIEL STEFANO

Categoria: W-16

(Lunghezza 2500 m – Dislivello 145 m – Kmsf 3,95)

Pos. Nome

1  PRADEL ANNA

2  TAULAVUORI VENLA

3  SELEM ALICE

4  CHIUSOLE VERA

5  CASAGRANDE ANNA

C-O: ANDREA SEPPI E KIRCHLECHNER CAMPIONI ITALIANI SPRINT

Andrea Seppi (Erebus Vicenza 16:32) e Christine Kirchlechner (S.C. Merano 17:06) sono i nuovi campioni italiani Sprint. La gara, che si è svolta oggi a Caoria nella valle del Vanoi, ha visto al via 700 atleti.

In una bellissima giornata di sole i 2 hanno battutto rispettivamente Giacomo Zagonel (Primiero 16:54) eRiccardo Scalet (ASD Park World Tour 17:07) tra gli uomini e Aleksandra Hornik (Poznan non in lotta per il titolo 17:48), Carlotta Scalet (S.C. Merano 17:52), Lia Patscheider (S.C Merano 18:18).

Tra i giovani sono campioni anche Anna Pradel (W 16 Primiero), Francesca Taufer (W20 Primiero), Pietro Palumbo ( M 16 Crea Rosssa),  Mattia Debertolis (Primiero M20).

Tra i big punzonatura errata per uno dei favoriti, Roberto Dallavalle.

I commenti dei vincitori partono con Andrea Seppi: “Una gara dove non ero così sicuro di poter vincere, infatti prediligo le gare piatte. Ho commesso un errore ma sono riuscito a mantenere la testa con un certo margine. Soddisfatto e rinunciatario per domani? Assolutamente no. E’ un campionato Italiano e parto agguerrito”.

Christine Kirchlechner: “Non dovevo pensare troppo alla gara e ci sono riuscita. L’inizio è stato ottimo. Deciso. Nella seconda parte ho rallentato il ritmo perchè iniziavo a sentire la fatica”.

Alla gara sono intervenuti 2 campioni di altri sport come Massimo Debertolis, campione del mondo di mountain bike, Ilaria Debertolis, campionessa italiana di sci di fondo. I 2 sono rimasti molto colpiti dalla calorosa accoglienza del mondo orientistico.

Massima la soddisfazione di Adriano Bettega: “La risposta del territorio è stata decisamente superiore alle attese. Un gruppo di volontari straordinario ha dato vita ad un evento che resterà a lungo nella nostra memoria. In particolare ringrazio le Istituzioni della valle che hanno dato un supporto increbibile, così come i volontari ed il Gruppo Alpini. Il paese si è fermato per dare spazio all’Orienteering, una dimostrazione di ospitalità unica”.

Gli organizzatori hanno dato il meglio di loro allestendo un’arena d’arrivo curatissima ed una zona di partenza in cui hanno posizionato un palco dedicato esclusiamente alle partenze degli atleti Elite.

All’evento era presente il Presidente FISO Mauro Gazzerro che ha parlato di “pieno successo” ed ha premiato i vincitori con i prodotti nel nuovo sponsor Melinda e, vista la specialità, gli orologi Suunto. “Ringraziamo inoltre Eismann, azienda  che ha fatto il suo debutto nell’Orienteering come main sponsor federale http://www.eismann.it  ed oggi ha effettuato la distribuzione gratuita dei gelati”.

Sono intervenuti inoltre il Sindaco di Canal San Bovo, Alberto Rattin, l’Assessore allo Sport di Canal San Bovo, Mariapiera Fruet.

Il tracciatore, Walter Bettega ha parlato di una prova piuttosto fisica con una serie di saliscendi che hanno messo a dura prova i contendenti per il titolo. Domani ci si sposta a Calaita per la Middle dove tornerà in scena Mikhail Mamleev.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136