QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Nordic Ski Fiemme: nuove cariche e progetti futuri con il neopresidente Felicetti

venerdì, 12 dicembre 2014

Val di Fiemme – Settimane di grande fermento in Val di Fiemme verso la fine di quest’anno. Dal punto di vista meteo, le temperature consentono finalmente la produzione di neve e all’orizzonte ci sono anche delle nevicate che dovrebbero rendere ancor più suggestivo il Natale nella pittoresca vallata dolomitica. E la neve è oltremodo preziosa in vista degli appuntamenti sportivi in calendario per l’inizio 2015, coordinati e orchestrati da Nordic Ski Fiemme…comme d’habitude, verrebbe da dire, visto che da oltre 25 anni il “super comitato” fiemmese fa da “padrone di casa” allo sci nordico nelle sue massime espressioni.sci nordico val di Fiemme

Nei giorni scorsi, in quello Stadio del Fondo di Lago di Tesero che a livello italiano e internazionale rappresenta un centro nevralgico delle discipline nordiche, è stato presentato il rinnovato consiglio direttivo del Comitato Nordic Ski Fiemme con i nuovi vertici insieme a capiservizio e volontari.
La serata si è aperta con i saluti e gli auguri del presidente uscente Pietro De Godenz che ha rivolto un pensiero particolare ai giovani e ai volti nuovi del gruppo. Dopo l’intervento iniziale di De Godenz è stato il turno del neopresidente Bruno Felicetti che ha presentato i consiglieri del direttivo, ovvero il vicepresidente e responsabile dei volontari Mauro Dezulian, il segretario generale e responsabile dell’area sport Cristina Bellante, il responsabile amministrativo Silvano Seber, Paola Dal Sasso ad espressione della cooperazione e i giovani Alice Varesco e Luca Zanon, espressione dei comuni fiemmesi. Le aree Sport, Finanza, Volontari, ICT&TV e Marketing hanno tutti i propri responsabili, vi sono dei capisettore e oltre 50 capiservizio cui fanno riferimento centinaia di volontari per uno squadrone già visto all’opera in passato, come detto, per cinque lustri in cui sono giunti in Val di Fiemme la bellezza di quattro Campionati del Mondo, compreso quello junior del 2014, una Universiade Invernale e oltre 120 gare di Coppa del Mondo in diverse discipline. I capiservizio sono stati presentati da Cristina Bellante e Bruno Felicetti, mentre Angelo Corradini, in qualità di responsabile, ha illustrato i Campionati del Mondo di Ski Roll del settembre 2015.

Tra gennaio e febbraio 2015 in Val di Fiemme faranno tappa il Tour de Ski e la Coppa del Mondo di Combinata Nordica, rispettivamente nel fine settimana 10-11 gennaio e in quello 31 gennaio-1 febbraio.
Ma lo sguardo al futuro non si ferma certo qui, visto che il TdS inclusa la spettacolare Final Climb dell’Alpe Cermis è confermato in Val di Fiemme fino al 2019, così come la Coppa di Combinata fino al 2016 con opzione di rinnovo per gli anni successivi a discrezione degli organizzatori locali. Martedì sera si è espressa anche la volontà di riportare a Predazzo la Coppa del Mondo di Salto a breve e la “visione nordica”, per usare terminologie di star-trekiana memoria, si è spinta fino agli anni 2025 e 2027, quando si vorrebbero riavere in Trentino i Campionati del Mondo di Sci Nordico.

A quel punto la Val di Fiemme diventerebbe l’unica località capace di ospitare ben quattro rassegne iridate in poco più di 30 anni…sul pianeta Terra, beninteso! L’opportunità di una prossima candidatura sarà esaminata in primavera dopo le elezioni amministrative dei comuni fiemmesi. Un grosso e corale applauso ha chiuso la serata, in fondo il 2025 è… dietro l’angolo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136