QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Mtb, l’olimpionico del fondo Schlieckenrieder sarà in gara alla Dolomiti Lagorai Challenge

venerdì, 2 maggio 2014

Val di Fiemme - Il tam tam dell’innovativa manifestazione Dolomiti Lagorai Mtb Challenge ha già oltrepassato le Alpi, destando particolare interesse per la sua originale formula di gara, che include singolari peculiarità come la prova speciale all’interno di ogni tappa di trasferimento e l’utilizzo obbligatorio del navigatore gps.mtb

Una competizione che ha entusiasmato addirittura uno dei fondisti simbolo della nazionale tedesca, ovvero Peter Schlieckenrieder, argento olimpico ai Giochi del 2002 a Salt Lake City nella sprint di sci fondo. Attraverso il proprio profilo facebook il forte sciatore germanico, che ora si diletta con ottimi risultati nel ciclismo e nella mountain bike, ha ufficializzato la propria presenza in Trentino dal 24 al 28 giugno. Schlieckenrieder, nel settore fondo, vanta anche 6 podi in Coppa del Mondo, fra i quali 2 vittorie nelle sprint a skating di Kitzbühel nel 1998 e Garmisch Partenkirchen nel 1999 e un’affermazione nella team sprint di Asiago 1999 in coppia con Tobias Angerer.

Si tratta dunque del primo iscritto di peso per questa gara a tappe che è destinata a riscuotere tanti consensi. Un mix fra competizione agonistica e trekking turistico, alla scoperta delle straordinarie bellezze del Lagorai, la catena incontaminata del Trentino Orientale.

Cinque le frazioni in programma, che toccano altrettanti ambiti turistici e vallate, quali Val di Fiemme, Primiero e Vanoi, Valsugana, Bersntol, Piné e Val di Cembra. A rendere accattivante questo tour sono alcune peculiarità innovative, a partire dal format. La challenge sarà infatti riservata alle coppie, con l’utilizzo obbligatorio del navigatore satellitare, sul quale verranno caricate le tracce del percorso solo nel briefing serale alle vigilia di ciascuna tappa, che sarà strutturata come un rally automobilistico.

Ogni tracciato si svilupperà infatti lungo un percorso di trasferimento da conclu dere entro un tempo massimo, all’interno del quale è prevista una prova speciale al giorno della durata di circa un’ora, che verrà considerata per la classifica. Si tratta di una manifestazione che, in primo luogo, lascia ai concorrenti il tempo per ammirare gli scorci del Lagorai nei lunghi trasferimenti non cronometrati, ma soprattutto valorizza lo spirito di amicizia, in ossequio alle ferree e tradizionali regole della montagna che privilegiano, anche nelle spedizioni alpinistiche, la sfida in coppia.

Complessivamente la prima edizione si sviluppa lungo 320 chilometri e ben 10 mila metri di dislivello, con passaggi nei pressi di malghe, rifugi e perle naturali del Lagorai, specchi d’acqua compresi. Il punto più alto si trova a 2.182 metri di quota, il più basso a 500 metri sopra il livello del mare.

La prima tappa quest’anno prenderà il via da Castello – Molina di Fiemme martedì 24 giugno e si concluderà a San Mar tino di Castrozza, con uno sviluppo di 68 chilometri e con 2.000 metri di dislivello. Il giorno successivo dal centro turistico del Primiero verrà dato lo start del secondo atto, il cui traguardo sarà a Telve, dopo 65 chilometri con un dislivello di 2.100 metri. La terza tappa (26 giugno) porterà i partecipanti da lì a Sant’Orsola, dopo una pedalata di 58 chilometri con 2.050 metri di dislivello. Dalle Valle dei Mocheni la carovana si sposterà poi verso Baselga di Piné (50 km e 1.100 metri di dislivello), mentre l’ultima tappa (sabato 28 giugno) collegherà l’altopiano con Castello – Molina di Fiemme (50 km e 1.100 metri di dislivello).

I percorsi non saranno segnalati con indicazioni fisse, gli atleti potranno contare solo sul proprio del navigatore Gps, apparecchio che potrà essere noleggiato da chi non ne fosse provvisto. La sera precedente ad ogni giornata, grazie alla collaborazione con 4Land Cartography di Rov ereto, ad ogni concorrente verrà consegnato il file contenente il tracciato da seguire il mattino seguente. In questo modo nessuno potrà testarlo in anticipo. Questi percorsi saranno poi resi disponibili a tutti attraverso il sito internet della manifestazione e andranno a costituire una banca dati sempre più ricca, che porterà nuovi biker sui sentieri del Trentino Orientale.

Per iscriversi basta compilare il modulo indicato su www.dolomitilagorai-mtb-challenge.it. Lo si potrà fare fino al raggiungimento delle 250 coppie, con due diverse tipologie di quota: 350 euro a singolo iscritto comprendente anche il pernottamento e la colazione, oppure 200 euro con il solo “pasta party” e tutti i servizi base.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136