Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Morbegno, consegnato il riconoscimento di “Città Alpina 2019″

giovedì, 14 marzo 2019

Morbegno – L’Associazione delle città alpine ha consegnato, questa sera, il riconoscimento di “Città Alpina del 2019″ a Morbegno (Sondrio), con una cerimonia ufficiale tenutasi presso l’Auditorium cittadino. Un evento che è inserito nelle iniziative articolate fino alla primavera del 2020. Presenti le autorità valtellinesi, in particolare il sindaco di Morbegno, Andrea Ruggeri, amministratori comunali e della Provincia di Sondrio, l’assessore regionale Massimo Sertori, il presidente del Consorzio Bim, Alan Vaninetti, e il coordinatore del progetto “Morbegno Città alpina dell’anno”, Oscar del Barba. Al via ufficialmente la reggenza della cittadina sul Bitto. Il sindaco Andrea Ruggeri ha detto: “Siamo orgogliosi di fregiarci di questo titolo, ciò dà conferma ai nostri sforzi verso un buon percorso sostenibile”. Nel 2019 sono in calendario tante iniziative culturali anche di “È Valtellina” e del “Laboratorio Poetico” per celebrare la città.

Morbegno - città alpina“Sono orgoglioso di questo importante titolo – commenta l’assessore a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni di Regione Lombardia, Massimo Sertori – poiché rappresenta una straordinaria vetrina internazionale, non solo per la città ma per l’intera Provincia di Sondrio e tutta la Lombardia”. ”La Città di Morbegno – continua il valtellinese Sertori - ha dimostrato di essere in grado di mettere in atto politiche finalizzate allo sviluppo sostenibile e di incentivare misure per la protezione del territorio alpino. Inoltre si è distinta per un particolare dinamismo commerciale e culturale, reso possibile anche grazie al miglioramento della viabilità stradale”.

“Un ringraziamento particolare – ha aggiunto Sertori – lo devo rivolgere al sindaco Andrea Ruggeri per aver raccolto la sfida e per l’impegno profuso in questi anni. Ha creduto nelle potenzialità del territorio e colto gli stimoli, alimentando costantemente la collaborazione con le Regioni alpine”. ”Si tratta di un punto di partenza – ha concluso l’assessore Sertori – che porterà la città del Bitto ad essere protagonista delle Alpi”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136