QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Mondiale TrialGp a Pietramurata – Dro: trionfo dello spagnolo Toni Bou, Grattarola quinto. Nel Trial2 podio sfiorato per Petrella e Brancati: i risultati

domenica, 17 settembre 2017

Pietramurata – E’ la Spagna a dominare anche la prova che chiude il Campionato del Mondo TrialGp sul tracciato dell’Offroad Park di Pietramurata – Dro, nel Garda Trentino. trial grattarolaE come da pronostici e’ Toni Bou (18 penalità) a cogliere l’ottavo successo di stagione (da affiancare a due secondi posti) davanti ai connazionali Adam Raga (27) e Jaime Busto (30). Tra i protagonisti vi e’ anche il poliziotto azzurro Matteo Grattarola, protagonista di una spettacolare seconda tornata, che lo proietta al settimo posto finale (58), il suo migliore risultato della stagione. Per Bou e’ la chiusura trionfale di una stagione che lo vede cogliere il 22/o titolo Mondiale della carriera, tra prove indoor e outdoor.

Le sorprese arrivano dalla TrialGp donne con la vittoria della tedesca Theresa Bauml (18) davanti alla neo campionessa del mondo, l’inglese Emma Bristow (22), e alla spagnola Sandra Gomez (24). Condizionata da condizioni fisiche non ideali la rappresentante di casa Sara Trentini non e’ riesce a ripetere la gara della qualificazione e vede così sfumare un risultato importante. PubblicoChiude al 13/o posto con 70 penalita’. Come nel caso di Grattarola anche l’azzurra paga dazio soprattutto nel primo giro delle 15 piazzole allestite dall’organizzazione del Moto Club del Garda Ezio De Tisi. Molto meglio la ripetizione della gara, chiusa con un risultato che l’avrebbe proiettata in decima posizione finale.

I migliori risultati per l’Italia arrivano dal Trial2 donne con il quarto posto della piemontese Alex Brancati (19) che per una sola penalita’ perde il podio a favore della spagnola Neus Murcia Sadurni (18). La vittoria arride alla tedesca Jule Steinert (9) risultata nettamente la migliore nel secondo giro. L’argento è della connazionale Sophia Ter Jung (17). Nettamente terza al termine della prima tornata, la giovane pilota di Novi Ligure non riesce a fronteggiare il ritorno della spagnola sulle seconde 15 piazzole.

Bene anche il giovane lombardo Luca Petrella (36), finito quinto alle spalle degli inglesi Tony Martin (18) e Iwan Roberts (22), dello spagnolo Gabriel Marcelli (25) e dell’altro britannico Dan Peace (35). Per l’azzurro resta il rammarico non aver centrato un prestigiosissimo quarto posto per appena un punto di penalita’. Subito fuori dai primi dieci vi e’ il comasco Lorenzo Gandola ammesso al Gp d’Italia grazie ad una wild card concessa dal C.O. dopo la recente vittoria della Coppa del Mondo 125cc. Quattordicesimo Filippo Locca (14) davanti a Luca Corvi (15).

Partita con nuvole basse e pioggia la tappe del Trentino del Campionato del Mondo TrialGp e’ stata poi nobilitata da una splendida giornata di sole che ha favorito la presenza di oltre 3.000 spettatori. Una grande soddisfazione per il deux ex machina Umberto Trentini, pronto ora a ripetere l’esperienza nel 2018 e raddoppiare con il Mondiale Enduro. E dai tecnici e organizzatori del Mondiale TrialGp arrivano i complimenti.

La gara di Pietramurata – Dro rappresentava l’unico appuntamento iridato della specialita’ in Italia e ha superato la prova a pieni voti in Trentino grazie al Moto Club del Garda Ezio de Tisi, organizzatore negli ultimi tre anni dell’Europeo e oggi lanciatissimo in campo mondiale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136