QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Marcialonga in Trentino: per il 25 gennaio dirette TV confermate con RAI, nei paesi Nordici e perfino in Grecia

lunedì, 29 dicembre 2014

Trento – L’anima di una manifestazione come la Marcialonga di Fiemme e Fassa, in pista per la 42.a volta il prossimo 25 gennaio, è senza dubbio intrisa di spirito di cooperazione, volontariato e aggregazione. Questo è ciò che succede dal punto di vista delle comunità trentine coinvolte e all’interno degli organismi organizzativi che anno dopo anno, grazie ad uno straordinario spirito cooperativo, sanno regalare un evento riconosciuto unico al mondo praticamente all’unanimità.Marcialonga 2013

“La Marcialonga, così come il Trentino, sono molto conosciuti e amati in Norvegia ed è per noi un vero piacere entrare nella famiglia Marcialonga come COOP Norvegia.” Le parole sono quelle di Vegard Dahl Hansen, Sponsoring Manager di COOP Norvegia, in calce ad un accordo di partnership triennale siglato con la granfondo italiana insieme a COOP Italia e in particolar modo grazie al lavoro del Consorzio SAIT presieduto da Renato Dalpalù. “Miriamo – ha proseguito il manager scandinavo – a creare una rete di sponsorizzazioni con marchio COOP in diversi paesi in modo da condividere conoscenze oltrepassando lingue e confini. In Norvegia COOP è molto legata allo sport e, non per ultimo, il nostro Team lunghe distanze prenderà anche parte alla Marcialonga.”

Nella regione scandinava, partecipare alle granfondo è diventato un trend molto forte tra uomini e donne d’affari, che si presentano ad eventi come la Marcialonga di Fiemme e Fassa anche perché trovano in Trentino una destinazione turistica allettante e accogliente.

COOP Norvegia si aggiunge così agli sponsor storici di Marcialonga, ovvero Cavit, Melinda, Trentingrana e Casse Rurali Trentine e alla nutrita famiglia di partner dove tra gli altri figurano ITAS Assicurazioni e Snickers, che nel 2015 veste il gruppo Marcialonga capitanato dal presidente Angelo Corradini.

Negli ultimi giorni è finalmente arrivato il freddo tra le valli di Fiemme e Fassa e si è cominciato ad allestire la pista grazie alla neve in produzione da 35 cannoni. Alcuni chilometri dei 70 complessivi sono già praticabili in Val di Fassa, ma dal comitato organizzatore assicurano che parecchi altri tratti saranno percorribili anche a Capodanno.

Dal punto di vista televisivo, RAI ha confermato la classica diretta per domenica 25 gennaio, una prima parte dalle 7.50 alle 8.55, una seconda parte dalle 10.25 alle 12.00 e quindi un’ampia sintesi di un’ora a partire dalle 21.00. La Marcialonga 2015 sarà “live” in tanti altri paesi tra cui Norvegia, Svezia e Danimarca, ma anche Paesi Baltici, Russia, Repubblica Ceca e perfino Grecia, con un’attesa differita su Eurosport.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136