QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Marcialonga Cycling Craft: si aprono le iscrizioni. Confermati i percorsi della scorsa edizione: 80 e 135 km

mercoledì, 1 ottobre 2014

Val di Fiemme – Nelle valli di Fiemme e Fassa è già stata mandata in archivio l’estate e prosegue il countdown in vista della Marcialonga invernale, ma oggi si è aperta ufficialmente anche la corsa verso la Marcialonga Cycling Craft.Schartmueller  Arrivo marcialonga  cycling craft

L’edizione numero nove della granfondo su strada andrà in scena domenica 14 giugno 2015 e già da oggi è possibile iscriversi a questa gara che, come ogni anno, attirerà sui percorsi trentini appassionati di due ruote provenienti da tutto il mondo. Inoltre, gli organizzatori hanno lanciato una speciale promozione dedicata ai primi 50 iscritti: i più veloci a registrarsi, infatti, assieme al pettorale e al ricco pacco gara si porteranno a casa anche un avanzamento di griglia, che in un evento con migliaia di partecipanti come la Marcialonga Cycling Craft fa sempre molto comodo. Per vincere questa prima volata e guadagnarsi una posizione migliore allo start basta accedere al sito www.marcialonga.it, completare la procedura di registrazione on line e versare la quota d’iscrizione: il prezzo di 30 € rimarrà bloccato sino all’11 maggio, dopodiché verrà effettuato qualche piccolo ritocco al rialzo sino al 13 giugno, termine ultimo per strappare un posto in griglia.

Per quanto riguarda gli itinerari di gara, percorso che vince non si cambia ed ecco la conferma per i tracciati della scorsa edizione, con l’apprezzato ritorno sui passi dolomitici. L’itinerario corto parte, dunque, da Predazzo attraversa la Val di Fiemme e sconfina in Alto Adige con le salite di Monte San Pietro e del Passo di Lavazè, prima del rientro in Trentino e del traguardo di Predazzo, al termine di 80 km e 1894 metri di dislivello complessivi. Il percorso lungo, invece, prosegue verso la Val di Fassa e Moena da dove si affronta il Passo San Pellegrino, seguito a ruota dalla parentesi bellunese sulle temibili rampe del Passo Valles, l’ultima difficoltà di giornata. La lunga picchiata conclusiva, fra i boschi del parco naturale di Paneveggio, porterà sino alla finish line di Predazzo, dove gps e contachilometri segneranno 135 km e 3279 metri di dislivello.

Lo scorso anno i primi a tagliare il traguardo dell’itinerario lungo furono Roberto Cunico e Astrid Schartmueller, mentre nel corto si imposero Andrea Pontalto e Serena Gazzini: per trovare i loro successori bisognerà aspettare il 14 giugno, ma la Marcialonga Cycling Craft strizzerà l’occhio anche a chi vuole godersi i percorsi e le salite dolomitiche in tutto relax. Grazie al brevetto Marcialonga Cycling Craft, infatti, si potranno affrontare gli itinerari di gara al di fuori della competizione, ammirando le bellezze delle valli di Fiemme e Fassa e timbrando il brevetto, proprio come quando si va per rifugi, ad ognuno dei cinque punti di controllo presenti sul percorso. Il periodo di validità del brevetto va da giugno a settembre.

Sempre per quanto concerne le iniziative di contorno, come ogni anno la vigilia della granfondo sarà caratterizzata dalla MiniCycling, tradizionale appuntamento dedicato ai ciclisti in erba in calendario sabato 13 giugno 2015. Marcialonga Cycling Craft è il secondo dei tre appuntamenti firmati Marcialonga e inseriti nel trittico della Combinata Punto3 Craft. L’apertura dell’annata spetterà il prossimo 25 gennaio alla Marcialonga invernale, a giugno sarà il turno delle due ruote per poi concludere la corsa a settembre con la Marcialonga Running.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136