QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Malcesine, conclusa la tappa italiana dell’Europa Cup Laser: vittorie di Jayet, Rudawsky, Pletikos, Bergamo e Mandalinci

domenica, 27 aprile 2014

Malcesine - Con sette prove disputate si è conclusa domenica 27 aprile la tappa italiana dell’Europa Cup Laser presso la Fraglia Vela Malcesine. Vittorie di Jayet (Radial Femminile), Rudawsky (Radial Maschile), Pletikos (Standard), Bergamo (Laser 4.7 femminile) e Mandalinci (Laser 4.7 maschile).Laser Europa Cup 2014  
Al termine di una ricca ed intensa quattro giorni di regata, si è conclusa domenica 27 aprile la tappa italiana dell’Europa Cup che per il secondo anno consecutivo ha potuto godere dell’ospitalità della Fraglia Vela Malcesine e che, come da tradizione, anche nel 2014 si è confermata la regata più numerosa d’Europa con 583 equipaggi iscritti.

Un grande successo per questo appuntamento gardesano anche dal punto di vista sportivo visto che, dopo il nulla di fatto per assenza di vento nella prima giornata, nelle tre giornate successive sono state disputate sette delle otto prove complessive in programma per la manifestazione.

Come venerdì e sabato, i laser sono scesi in acqua alle 8 e si sono trovati ad affrontare un Peler piuttosto teso, con punte oltre i 20 nodi, onda formata e pioggia. Le due prove previste sono state comunque regolarmente portate a termine ed è potuta partire la festa per i vincitori.

L’Italia festeggia a livello di Laser 4.7 femminile, dimostrando una grande competitività con i ragazzi più giovani. La vittoria è infatti andata a Francesca Bergamo (CV Alto Adriatico) davanti a due gardesane: Giada Rizzotto del CN Bardolino e Elisa Navoni della Fraglia Vela Desenzano. Ma tutte le prime 9 della classifica sono ragazze italiane. Gardesani protagonisti anche nelle altre categorie: nei Radial Maschili Simone Salvà (CN Brenzone) ha conquistato il terzo posto alle spalle dello scatenato polacco Rudawsky e del tedesco Willim, primo fino a ieri, che ha pagato la pessima ultima giornata. Terzo anche Marco Benini, della Fraglia Vela Riva, nei Laser Standard vinti dallo sloveno Pletikos, bravo a difendersi dal tedesco Nietiedt. Amarezza invece nei Laser 4.7 maschili con Toblini, saldamente primo, squalificato nell’Nei Radial femminili vittoria per la francese Jayet Maud che si mette alle spalle la finlandese Mikkola e Gintare Scheidt, la lituana gardesana di adozione, che ha bagnato il ritorno alle gare dopo diversi mesi di assenza con un ottimo terzo posto.

L’Europa Cup si sposta ora a Nieupoort, in Belgio. Mentre per l’Europa Cup in Italia, appuntamento al prossimo anno.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136