QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Livo, inaugurato il nuovo polo scolastico della Val di Non

lunedì, 5 giugno 2017

Livo – La Val di Non nella giornata di ieri si è riunita a Livo per la cerimonia di inaugurazione del nuovo polo scolastico. Presenti le massime autorità della val di Non, l’assessore provinciale Carlo Daldoss, il vicepresidente del Consiglio regionale, Lorenzo Ossanna, il sindaco Ferruccio Zanotelli con i colleghi di Bresimo, Cis e Rumo, quindi il senatore Franco Panizza, il parroco e il dirigente scolastico, gli alunni, le associazioni di volontariato e i cittadini.

Il nuovo polo scolastico di Livo, realizzato grazie anche al finanziamento della Provincia, pari a 5.480.226 euro,è un fiore all’occhiello della Val di Non. Il vecchio edificio – risalente agli anni Sessanta – presentava carenze soprattutto dal punto di vista degli spazi, dato che il servizio scolastico di Livo, Bresimo, Cis e Rumo è stato aggregato in un’unica struttura. Il nuovo plesso è stato dotato di una palestra, prima inesistente, dell’impianto di teleriscaldamento a biomassa che lo rende sostenibile dal punto di vista energetico, nonché di un nuovo parco-giardino che è stato realizzato dal servizio per il sostegno occupazionale e per la valorizzazione ambientale della Provincia.(Nella foto la cerimonia d’inaugurazione).

Livo inaugurazione scuola

L’assessore Carlo Daldoss durante l’inaugurazione ha sottolineato: “In questo luogo troverete strumenti e competenze per essere cittadini del mondo e potrete prepararvi al meglio per affrontare le sfide che il futuro vi riserva”. Carlo Daldoss, intervenuto in rappresentanza del presidente e assessore all’istruzione Ugo Rossi impegnato a Trento con il Festival dell’Economia, si è rivolto ai ragazzi che frequenteranno il nuovo polo scolastico intercomunale di Livo in Val di Non, inaugurato oggi insieme al polo ambulatoriale e al Parco Giardino. La nuova scuola elementare servirà, oltre Livo anche gli alunni di Bresimo, Cis e Rumo.

È stata una grande festa, molto partecipata, che ha coinvolto l’intera comunità, con i sindaci e le associazioni di volontariato. ”Gli investimenti in edilizia scolastica – ha detto l’assessore – sono molto importanti perché sono investimenti che mettono al centro i giovani, i cittadini di domani. L’efficienza, la sicurezza e la funzionalità degli edifici scolastici è di fondamentale importanza per lo svolgimento dell’attività didattica, per questo abbiamo posto il tema al centro dell’attività della Giunta provinciale. La situazione generale del nostro patrimonio è buona, ma il mantenimento e il miglioramento di questi livelli presuppone un impegno costante”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136