QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Leggendaria Charly Gaul: Nicoletti e Gulic vincono la cronometro. Le classifiche

venerdì, 18 luglio 2014

Cavedine - Si è disputata oggi a Cavedine (TN) la cronometro de “La Leggendaria Charly Gaul”, primo atto del lungo week end dedicato alle due ruote a Trento ed in Valle dei Laghi. La slovena Teja Gulic ed il modenese Stefano Nicoletti sono stati i più veloci a completare l’anello di 24 km e 442 metri di dislivello, aggiudicandosi così la cronometro andata in scena oggi in Valle dei Laghi.

La gara ha visto al via partecipanti da svariate nazioni con atleti provenienti da tutta Europa, dalla Turchia e persino da Stati Uniti e Nuova Zelanda. I vincitori, assieme ai primi classificati di ogni categoria, si sono assicurati un posto per la finale del Campionato del Mondo Amatori e Master: “La Leggendaria Charly Gaul”, infatti, è unica tappa italiana dell’UCI World Cycling Tour, la serie che dà accesso a Campionato del Mondo Amatori e Master che si svolgerà a Lubiana (Slovenia) dal 28 al 31 agosto.ciclismo amatori charly gaul leggendaria trentino strada

La gara femminile è scattata alle 17.00 e Jane Kilmartin (IRL) è stata l’atleta che ha tagliato il traguardo per prima in assoluto, installandosi in testa alla gara con il tempo di 44’50’’. Le atlete partite davanti alla Kilmartin continuavano a transitare sul traguardo di Cavedine, ma il vento sempre più forte complicava la vita alle cicliste sull’anello della Valle dei Laghi. La slovena Teja Gulic, invece, non sembrava curarsi delle raffiche della famosa “Ora del Garda” che spira in questa valle di pomeriggio e concludeva la sua prova in soli 42’45’’ davanti all’irlandese e alla connazionale Andreja Jagodic, terza. Per la slovena si tratta del primo successo in una cronometro e sul traguardo la soddisfazione era mescolata alla sorpresa: “Sono felice, è la seconda cronometro che faccio in vita mia. La prima la feci proprio qui ai mondiali lo scorso anno, devo dire che questo percorso mi porta bene”. Prima delle italiane la biker trentina, oggi “prestata” alla strada, Claudia Paolazzi, quarta a soli 8’’ dal podio.

Dopo le donne sono partiti gli uomini e l’esperto granfondista modenese Stefano Nicoletti, scattato col primo gruppo di atleti, ha fermato il cronometro sui 36’30’’ sul traguardo di Cavedine si è subito capito che il suo tempo era da vittoria, perché mentre si susseguivano gli arrivi dei concorrenti il primato di Nicoletti (M4) rimaneva saldo. L’austriaco Jurgen Pansy si installava al secondo posto parziale a 1’43’’ dalla testa della corsa, ma nemmeno gli ultimi atleti a partire, sulla carta i più forti, sono riusciti a scalzare dalla leadership Nicoletti. Nel finale, il tedesco Bernhard Uhl (M2) faceva registrare il secondo miglior tempo con Pansy che scivolava in terza posizione e così, dopo il quarto posto dello scorso anno, per Nicoletti è arrivata una bella vittoria: “Oggi è andata bene, ho migliorato il tempo dello scorso anno e di sicuro conoscere il percorso è stato molto utile”. Nella gara maschile altri italiani hanno sfiorato il podio per un soffio, con il trentino Paolo Decarli quarto a soli 3’’ da Pansy, e Cristian Bianchetti quinto. La bella giornata di ciclismo si è conclusa con le premiazioni nella caratteristica cornice di Piazza Italia, con il sindaco di Cavedine Renzo Travaglia e la direttrice dell’ApT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi Elda Verones a distribuire i trofei realizzati dall’artigiano Fiorenzo Scartezzini e premi ai primi classificati assoluti e di categoria.

Domani saranno i baby ciclisti della Mini Charly Gaul ad “impadronirsi” della scena. La gimkana promozionale aperta a bambini e bambine dai 7 agli 11 anni si disputerà alle 16.00 in Piazza Duomo a Trento

Il weekend nel nome di Charly Gaul si chiuderà poi domenica con la gara in linea sui due percorsi “granfondo” e “mediofondo”, rispettivamente di 141 e 57 km, per i quali si sono iscritti 2400 appassionati provenienti da 42 diverse nazioni di tutto il mondo. La gara di domenica, che verrà trasmessa in diretta su Raisport 2 a partire dalle 12.00, sarà anche l’ultimo atto del circuito Alé Challenge e assegnerà punti per i circuiti Nobili, Super Nobili, Dalzero.it e Criterium Alpe Adria.

Classifica Maschile

1 Nicoletti Stefano Max Team 00:36:30; 2 Uhl Bernhard Bmw Sg Munchen 00:36:55; 3 Pansy Jürgen Esr Racing Team 00:38:12; 4 Decarli Paolo T.V.B. – Unterthurner 00:38:15; 5 Bianchetti Cristian Asd Team Bike Ballero 00:38:29; 6 Winter Lukas 00:38:35; 7 Stalinger Tomasz Individuale 00:38:48; 8 Schena Daniele Us Bormiese 00:38:49; 9 Havas Peter 00:39:05; 10 Vercic Uros 00:39:08

 

Classifica Femminile

1 Gulič Teja Tusmobil 00:42:45; 2 Kilmartin Jane Uci Eco Cyclo 00:44:50; 3 Jagodic Andreja Tusmobil 00:45:24; 4 Paolazzi Claudia T.V.B. – Unterthurner 00:45:32; 5 Aquilina Marie Claire Team Greens 00:45:50; 6 Leveridge Gaby British Cycling 00:46:04; 7 Coletti Cristina Pol.Cral Vigili Fuoco Genova 00:47:41; 8 Rigon Elisa As Roma Ciclismo 00:49:12; 9 Mantovani Ilaria King’s Bike Team 00:49:55; 10 Clothilde Duru Esc Meaux 00:49:58


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136