QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La voce di Nicky Nicolai e il sax di Stefano Di Battista incantano il pubblico del casinò di Campione

domenica, 1 febbraio 2015

Campione d’Italia – Nicky Nicolai e Stefano Di Battista (nella foto sotto) incantano al casinò di Campione.La tecnica al servizio dell’espressività: virtuosismi vocali e strumentali per un concerto elegante e raffinato ma allo stesso tempo capace di farsi ascoltare da tutti i tipi di orecchio. E’ questa la magia che nasce dal connubio tra la splendida voce di Nicky Nicolai e il magistrale sax di Stefano Di Battista, coppia (sul palco e nella vita) di artisti conosciuti e stimati in tutto il mondo. Un esempio di questa magica alchimia è stata l’esibizione di ieri sera al Salone delle Feste del Casinò Campione d’Italia. Il cuore della scaletta è stato dedicato ad alcuni grandi successi di Mina.

Non è certo casuale il “titolo”del concerto: “Le mille bolle blu”, in omaggio alla Tigre di Cremona. E se domani, Sono stanca e Ancora, sono solo alcuni brani che il pubblico in sala ha potuto ascoltare e degustare grazie alla sapiente interpretazione di Nicky Nicolai accompagnata da una band di musicistiCasinò di Campione concerto di Nicki Nicolai & Stefano di Battista con la “m” maiuscola, sempre pronti a improvvisare fraseggi e assoli nel migliore stile jazz. E così il sax di Di Battista solo a tratti ha dominato la scena, più spesso ha dialogato con il pianoforte di Andrea Rea, con il contrabbasso di Daniele Sorrentino e con la batteria di Roberto Pistolesi.

Oltre a Mina, però, la serata ha visto altri grandi successi che hanno fatto la storia della musica italiana, come Piazza Grande di Lucio Dalla. Divertente il siparietto tra la coppia di artisti e il pubblico esortato da oro a cantare Volare.Bella e raffinata la canzone Più Sole scritta da Stefano Di Battista e Jovanotti e presentata al festival di Sanremo 2009.

Ma è stato, forse, verso la fine del concerto che il pubblico ha vissuto l’emozione più forte della serata: inconfondibile il tema intonato da Di Battista in omaggio a Pino Daniele: caloroso è esploso l’applauso della platea sulle note di Quando.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136