QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Val di Fiemme torna ad ospitare la Coppa del Mondo di Combinata Nordica tra gennaio e febbraio

giovedì, 20 novembre 2014

Val di Fiemme – Dopo due stagioni di Campionati del Mondo, in cui la Val di Fiemme è stata Teatro Maximo di gare dei colori dell’iride, cui si è aggiunta lo scorso dicembre anche l’Universiade Invernale, ecco giunto il momento di ritornare a parlare di Coppa del Mondo di Combinata Nordica per l’ormai imminente serie 2014-2015.sci nordico val di Fiemme

Le date assegnate ai due luoghi “sacri” dello sci nordico italiano, ovvero lo Stadio del Salto di Predazzo e lo Stadio del Fondo di Lago di Tesero, sono il 31 gennaio e il 1° febbraio, un fine settimana ad alto contenuto adrenalinico in compagnia dei più forti combinatisti al mondo. Le gare in programma nella vallata trentina sono la Team Sprint del 31 gennaio e l’Individuale il giorno successivo, entrambe dal trampolino Large Hill HS 134 ed entrambe con la previsione del pubblico di casa a fare gran tifo per i propri beniamini, in questi giorni impegnati a rifinire la preparazione prima dello start di Coppa previsto nella finlandese Ruka tra meno di due settimane. I convocati per la prova scandinava saranno Alessandro Pittin, Samuel Costa, Armin Bauer e Manuel Maierhofer, e sia l’allenatore Jochen Strobl che il DS del Settore Nordico FISI Sandro Pertile guardano a fine mese con occhi positivi.

“Durante l’estate tutti i ragazzi hanno lavorato con impegno e grande intensità – è stato il commento soddisfatto di Pertile. “Ci aspettiamo prestazioni di livello, personalmente posso dire che molti atleti sono parecchio maturati e le sensazioni sono decisamente buone, in senso ampio su tutta la squadra.” Al Summer Grand Prix di fine agosto tra Austria e Germania gli azzurri hanno raggiunto buoni piazzamenti sia con Costa che con Pittin, ma anche nella prova a squadre. “Proseguiamo sulla strada intrapresa lo scorso anno e siamo decisi ad affrontare la stagione con grande entusiasmo”, ha aggiunto Strobl.

Per quanto concerne le prove della Val di Fiemme, ci sarà uno stimolo agonistico in più per tutti gli atleti, Team Italia compreso, “visto che – ha continuato Pertile – in Trentino si gareggia quando mancano poche settimane al Mondiale di Falun, l’appuntamento di sicuro più atteso della stagione. Inoltre saremo davanti al nostro pubblico e la voglia di dare il massimo sarà altissima. La Val di Fiemme ha una tradizionale vocazione per gli sport nordici e dopo gli ultimi Campionati iridati il mondo dello sci ritrova in Fiemme solo certezze e qualità, sia dal punto di vista organizzativo che tecnico, oltre che turistico.”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136