QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Val di Fassa ha lanciato la nuova Tracer 700 Yamaha

sabato, 2 luglio 2016

Canazei – Test europeo per il lancio della Sport Tourer di media cilindrata, ovvero la nuovissima Tracer 700  Yamaha in Val di Fassa. Niente di meglio dei nastri d’asfalto e dei valichi della valle ladina per far provare a un vero esercito di giornalisti specializzati, provenienti da tutta Europa e pure da Israele, il modello su cui punta Casa Iwata: una moto facile da gestire, adatta a tutti e in grado di assecondare la richiesta di versatilità di chi desidera un mezzo da utilizzare per gli spostamenti veloci nel traffico cittadino, ma anche per divertirsi in viaggio.

Oltre novanta professionisti di carta stampa e web, dal 24 giugno al 2 luglio divisi in quattro gruppi (per un massimo di 24 partecipanti ogni paio di giorni) sono stati chiamati a testare, la nuova Yamaha macinando (per gruppo) circa 250 km di curve, ascese, discese e rettilinei, salendo ai passi Costalunga, Fedaia, Pordoi, Sella, allungandosi fino alle vallate limitrofe, ma partendo e facendo sempre ritorno all’Alpen Hotel Corona di Vigo.

Di grande impatto anche la presentazione delle moto ai giornalisti che, nel giorno d’arrivo, sono stati condotti subito ai 2.950 metri del Sass Pordoi.

Ad attenderli appena usciti dalla cabina dell’impianto, un paio di Tracer 700 (portate, anticipatamente, in funivia dallo staff Yamaha) che faceva bella mostra di sé nello straordinario set naturale della Terrazza delle Dolomiti: un vero colpo d’occhio paesaggistico, ma pure di design e motori.

Diversi i servizi già usciti – in particolare online – che descrivono le caratteristiche della moto, accompagnate da spettacolari immagini della Val di Fassa che stanno facendo il giro non solo di tutta Europa, ma del mondo.

Soddisfazione per l’accoglienza e per l’ambiente dolomitico, che ben si presta a esaltare la nuova moto, è stato espresso dagli organizzatori di Yamaha Motor Europe che hanno potuto contare sul supporto dell’Apt di Fassa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136