QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Marmoleda finalmente con Punta Penia: al via Reichegger e De Silvestro

giovedì, 14 aprile 2016

Punta Penia – Punta Penia, dall’alto dei suoi 3.342 metri, è la vetta più alta di tutte le Dolomiti e finalmente sabato 16 aprile per la prima volta sarà il passaggio “cult” della quinta edizione della Marmoleda Full Gas Race, la gara internazionale di sci alpinismo, valida anche per la Ladinia Ski Alp Cup, che dopo il rinvio di una settimana tornerà ad animare le verticalità della montagna regina delle Dolomiti. Grazie anche alle condizioni meteo che per i prossimi giorni prevedono bel tempo con lo zero termico a 2000 metri nella giornata di sabato, finalmente dovrebbe essere sfatato il tabù del passaggio sul punto più alto del tracciato di gara, visto che gli organizzatori mai in passato erano riusciti, per vari motivi legati alla sicurezza, a proporlo agli atleti presenti.sci alpinismo marmoleda

Atleti che si annunciano di assoluto livello anche quest’anno, considerate le iscrizioni giunte finora in segreteria del Comitato Organizzatore coordinato da Diego Salvador. Su tutti, senza dubbio, spicca il vincitore della passata edizione Manfred Reichegger, che ha deciso di ritornare sul luogo del delitto per centrare un atteso bis, mentre in campo femminile spicca il pettorale della veneta di Comelico Alba De Silvestro, forte under 23 della nazionale italiana, così come quello della vincitrice di dodici mesi fa Maria Dimitra Theocharis. Ad iscrizioni ancora aperte, hanno confermato la loro presenza anche i trentini Thomas Trettel ed Alex Salvadori, il piemontese Filippo Barazzuol, il badiota Lois Craffonara, il fassano Mattia Giuliani e l’austriaco Manfred Höflehner, quindi fra le donne ci sarà anche la junior di casa Giorgia Felicetti. Probabili ulteriori adesioni dell’ultima ora, pur considerando alcune concomitanze importanti sull’arco alpino.

I tracciatori, coordinati dalla guida alpina Lorenzo Battisti, hanno effettuato numerosi sopralluoghi per la messa in sicurezza del percorso, che sarà dunque quello originale. Partenza nei pressi del rifugio Cima 11 a quota 2.080 metri, quindi la prima salita di 1.185 metri di dislivello fino al primo cambio a quota 3.265 di Punta Rocca, per poi scendere fino a Pian dei Fiacconi (2.626 metri). Cambio pelli e partenza verso Punta Penia (3.342 metri), che è il punto più alto della competizione, nonché la cima più alta delle Dolomiti, con 716 metri di dislivello dell’ascesa. Seguirà poi una discesa tecnica fino a Col di Bous (2.160 metri) per poi risalire per circa 150 metri fino all’ultimo cambio pelli prima di tagliare il traguardo, previsto sempre al rifugio Cima 11. Il percorso è stato completamente tracciato, create le piazzole e attrezzati con corde fisse i tratti previsti a piedi. A tal proposito si raccomanda a tutti i partecipanti di prevedere nello zaino tutte le dotazioni previste dal regolamento di gara.

Oltre alla gara dei big è previsto anche un percorso amatoriale, importante novità di questa edizione della competizione, per coloro che desiderano cimentarsi in un’escursione in sicurezza sulle stesse tracce degli skialper più forti e preparati. Gli escursionisti riceveranno lo stesso pacco gara degli atleti agonisti, ma per loro non ci saranno vincoli di tempo e non verrà stilata una classifica finale.

Il programma prevede distribuzione dei pettorali venerdì 15 aprile dalle 16 alle 19 presso la Sala Consiliare del Comune di Canazei, quindi alle 18.30 il briefing tecnico in piazza Marconi. Sabato partenza anticipata alle ore 8.00 dal rifugio Cima 11 e arrivo dei primi concorrenti dopo circa 2 ore. La gara amatoriale partirà invece alle 8.30. A seguire le premiazioni.

La Marmoleda Full Gas Race godrà di un importante finestra televisiva, visto che è prevista una sintesi di 30 minuti della gara su RaiSport, che verrà trasmessa nei giorni successivi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136