QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

La Leggendaria Charly Gaul: ancora un successo per la granfondo di Trento e Monte Bondone

martedì, 22 luglio 2014

Trento – Un’unica grande passione per la bicicletta quella che Trento e i trentini, da quasi due lustri, dimostrano per la loro granfondo. Dal primo vagito nel 2006, “La Leggendaria Charly Gaul Trento Monte Bondone-Trofeo Wilier Triestina” ne ha fatta di strada, sempre e comunque in onore e in memoria dell’impresa di Charly Gaul durante la “tregendaria” tappa Merano-Monte Bondone del 1956. E nel fine settimana appena trascorso l’onore e la gloria sono stati senz’altro per i vincitori – Lombardi e Ilmer sui 141 km, Bergamo e Gazzini sui 57 km, Nicoletti e Gulič nella cronometro in Valle dei Laghi – ma anche per una comunità intera che con l’evento capitanato da Asd Charly Gaul Internazionale e APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi ha ormai una familiarità intrinseca.ciclismo amatori charly gaul leggendaria trentino strada

Il volontariato e i collaboratori sono un motore insostituibile per una manifestazione come “La Leggendaria Charly Gaul” e circa mille persone anche stavolta si sono adoperate prima, durante e dopo la competizione a Trento, sul Monte Bondone e in Valle dei Laghi, ma anche in Valle dell’Adige e in Val di Cembra. Gruppi sportivi, associazioni e club si sono occupati di allestimenti e ristori (350 persone circa) e l’elenco include ASD Charly Gaul, ASD Maratona del Concilio, GS Fraveggio, ASD Ponte Alto, Pro Loco di Garniga, Pro Loco di Calavino, Associazioni Alpini di Sardagna, Lavis, Pressano e Giovo, Iniziative turistiche Candriai, US Aldeno, SAT di Ravina e servizio catering. Veri protagonisti della manifestazione sono stati i prodotti del Trentino, spumante Cavit, marmellate Menz&Gasser, Trentingrana, Melinda, Acqua Pejo, Bauer, Carne salada Consorzio Trentino Salumi, Pasta Felicetti, Latte Trento, Trentino Erbe, succhi di frutta Trento Frutta, pane e crostate prodotti dall’Associazione Panificatori del Trentino.

Gran successo anche per il gadget della manifestazione gilet tecnico made in Italy Keit e molto apprezzati i prodotti energetici di Enervit.

Protezione Civile, Commissariato del Governo, Questura di Trento, Servizio Conservazione della Natura e Valorizzazione Ambientale e Servizio Gestione Strade della Provincia Autonoma di Trento, Corpo Forestale della PAT e Consorzio Vigilanza Boschiva Valle dei Laghi, Carabinieri di Candriai, Trento, Aldeno, Vezzano e Lasino, Guardia di Finanza, Polizia Locale di Trento – Monte Bondone, Rotaliana Konigsberg, Cavedine, Vezzano, Terlago, Valle dei Laghi, Alto Garda e Ledro, Polizia Amministrativa hanno altresì collaborato attivamente, così come i partner Selle Italia per i servizi auto in gara e meccanico, Wilier Triestina, Gruppo Alpin, AM Noleggi, Atesina Noleggi.

Agli organizzatori è giunto l’apporto di Trentino Marketing, della Provincia di Trento, della Regione TAA, della Comunità della Valle dei Laghi, BIM del Sarca, dei vari comuni toccati dalle giornate di gara, vale a dire Trento in primis, ma anche Aldeno, Cimone, Garniga Terme, Calavino, Cavedine, Lasino, Padergnone, Terlago, Vezzano, Drena, Dro, Lavis e Giovo, Associazione Artigiani.

Viabilità e sicurezza sono state gestite con ben 345 presidi sui percorsi e 30 moto staffetta Motoclub Trento, Polizia Stradale Servizio Scorte con l’apporto di numerosi ASA (addetti segnalazioni aggiuntive) titolati alla gestione del traffico e dei punti sensibili. ASA ASD Charly Gaul, Associazione Carabinieri in Congedo ASA di Trento, Aldeno, Valle dei Laghi, Val di Non, Associazione Famiglie Trentine per il Volontariato e la Solidarietà, Vigili del Fuoco volontari di Trento, Terlago, Vezzano, Lasino, Padergnone, Calavino, Cavedine, Drena, Aldeno, Cimone, Giovo e Garniga Terme, Marathon club, ASD Rideway. Grazie alla collaborazione della Croce Rossa del Trentino, Croce Rossa della Valle dei Laghi, di Trento e Croce Bianca sono stati allestiti un presidio medico in zona arrivo e organizzato il piano sanitario della corsa che era costituito da quattro ambulanze che seguivano i partecipanti con quattro medici in servizio e quattro infermieri.

Per quanto riguarda il richiamo mediatico e l’incoming turistico generato da “La Leggendaria Charly Gaul” 2014, dagli uffici organizzativi chiamano al…record. Dopo il successo delle finalissime di UCI World Cycling Tour del settembre 2013 l’evento trentino era atteso alle riconferme, che sono arrivate puntuali e con un deciso rilancio. Le iscrizioni agli eventi hanno toccato quest’anno i 2500 partecipanti provenienti da 42 nazioni senza escludere alcun continente e la città di Trento e i suoi dintorni si sono tinti dei colori di tutto il mondo per diverse giornate. Il periodo di gare ha portato circa 15.000 presenze tra ciclisti, familiari e accompagnatori e collaboratori che hanno potuto conoscere Trento, il Monte Bondone e la Valle dei Laghi da vicino. E dal punto di vista promozional-mediatico, anche in questo caso “La Leggendaria Charly Gaul Trento Monte Bondone-Trofeo Wilier Triestina” non si è di certo risparmiata. Il computo sugli ascolti televisivi parla di circa 3 milioni di telespettatori totali sulle trasmissioni in diretta (due ore su RaiSport2), differita altre due ore, sintesi e repliche con ben quattro ore coordinate dalla Sede RAI di Trento, direttore Sergio Pezzola. Anche la radio non è stata da meno con gli ascoltatori di RAI RadioDue, NBC, Radio Dolomiti, Radio Sportiva, RTT La Radio saltati… in sella insieme ai protagonisti, ai VIP (Renato Di Rocco, Jury Chechi, Francesco Moser, Aldo Moser, Gilberto Simoni, Marino Basso, Franco Bitossi, Erwin Vervecken) e agli organizzatori.. Le collaborazioni non sono mancate anche con RTTR e Trentino TV, in quest’ultimo caso con una puntata di Biciclissima dedicata alla manifestazione. E poi c’è il web, con siti specializzati di tutto il mondo a parlare della granfondo trentina e i social network a condividere dati, immagini e impressioni dell’evento vissuto in prima persona da migliaia di protagonisti. Un dato su tutti, la pagina ufficiale de “La Leggendaria Charly Gaul” sfiora oggi i 10.000 fans. Anche le visite al sito dell’evento sono aumentate mediamente del 40% rispetto all’anno precedente. Determinate il sostegno della Cassa Centrale Banca, Cassa Rurale di Trento, Cassa Rurale Aldeno e Cadine, Cassa Rurale della Valle dei Laghi e le collaborazioni con MUSE e Fondazione Museo storico del Trentino il supporto di Trenta, Aldebra, Trento Funivie, Sportler, Grapich Line, Autostrada del Brennero, Ciclo promo components.

Nel 2015 “La Leggendaria Charly Gaul Trento Monte Bondone-Trofeo Wilier Triestina” festeggerà la decima edizione di sempre, la grande passione per la bicicletta c’è da giurarci tornerà a travolgere Trento e il suo Monte Bondone.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136