QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Coppa Europa femminile torna in Paganella: 11 e 12 dicembre due slalom gigante

martedì, 4 novembre 2014

Paganella – Dalle promesse dello sci mondiale della Coppa Europa femminile ai big della nazionale norvegese, passando per lo spettacolo dell’Alpine Rockfest. Sono queste le coordinate della stagione invernale 2014/2015 di Paganella Ski, l’area sciistica trentina con 50 km di rinnovate piste e 1.100 metri di dislivello a soli 16 km dall’autostrada del Brennero. Un ricco calendario all’insegna dell’internazionalità, che verrà aperto dalla due giorni di Coppa Europa in programma giovedì 11 e venerdì 12 dicembre.European Cup Alpine Ski, Andalo

La massima rassegna continentale in rosa torna in Paganella per il quarto anno consecutivo, a conferma del grande interesse a apprezzamento che ruota attorno alla ski area trentina e, in particolar modo, al pendio della pista Olimpionica 2, spettacolare e probante teatro di gara, come confermato dai nomi delle atlete che sono riuscite a imporsi ad Andalo: nell’ordine l’altaotesina Lisa Magdalena Agerer (doppio successo nel 2011), l’austriaca Eva Maria Brem e la norvegese Nina Loeseth (nel 2012) e, dulcis in fundo, la francese Anne Sophie Barthet e la svedese Nathalie Eklund, in trionfo lo scorso anno rispettivamente in slalom gigante e slalom speciale.

Quest’anno si tornerà alla formula delle prime due edizioni, ovvero alla disputa di due gare di slalom gigante, specialità che ben si presta alle caratteristiche della Olimpionica 2, in grado di impressionare fin da subito tecnici e addetti ai lavori. Si spiega così la pronta conferma in calendario della due giorni continentale di Andalo e si spiega così anche il ritorno in Paganella del Norway Ski Team. L’Altopiano, infatti, sarà anche quest’inverno “Paganella Ski-Trentino European Norway Ski Team Training Center”, ovvero sede europea ufficiale degli allenamenti della nazionale norvegese di sci alpino, che vanta in organico campioni del calibro del campione del mondo e olimpico Aksel Lun d Svindal e di Kjetil Jansrud. La località trentina farà da base logistica di allenamento per i grandi campioni scandinavi, che sfrutteranno le caratteristiche tecniche delle piste e l’accoglienza della località per trovare la condizione fisica ideale, sperimentare materiali e ricaricare le batterie in vista dei grandi appuntamenti della stagione.

Da non dimenticare, infine, la quinta edizione dell’Alpine Rockfest, la gara spettacolo che, nel giorno dell’antivigilia di Natale (23 dicembre), richiamerà al via i migliori sciatori del mondo, impegnati in una gara a eliminazione diretta con un montepremi stellare destinato al solo vincitore (75mila dollari). Nelle prime quattro edizioni, a conferma del grande valore dell’evento, hanno trionfato nell’ordine il francese Cyprien Richard (2009), il campione statunitense Ted Ligety (2011 e 2013) e l’azzurro Davide Simoncelli (2012).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136