QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Iscrizioni esaurite alla 10 Giorni Equestre di Predazzo: resta aperto il Concorso Internazionale

sabato, 14 giugno 2014

Predazzo – Predazzo Show Jumping, alias 10 Giorni Equestre, è ormai diventato un brand importante nel calendario internazionale e nazionale della Federazione Sport Equestri. E la palese testimonianza viene dal fatto che gli organizzatori, diretti da Renato Dellagiacoma, nel giro di sole 48 ore dall’apertura delle iscrizioni per l’edizione numero 38 della manifestazione in programma dal 4 al 13 luglio a Predazzo, in Val di Fiemme, si sono visti costretti ad attivare la voce tutto esaurito nella procedura on line su due dei tre concorsi in programma.equestre cavalli trentino trento

Una vigilia ben augurante dunque per questo evento che si è ritagliato uno spazio prestigioso fra le competizioni italiane, grazie soprattutto alla location in altura, sempre apprezzata in estate, e alle particolarità del campo gara Le Fontanelle, con il suo terreno erboso che lo rende unico.

«Non ci aspettavamo certo un riscontro così importante – spiega lo show director Guido Travaglia – visto che per entrambi i concorsi nazionali sono giunte ben 500 adesioni di binomi per la tre giorni di gara finale di tipo A a cinque stelle, e 400 richieste per il concorso B a quattro stelle di metà settimana. Saremo costretti a dire di no a qualche scuderia perché non siamo in grado di gestire più di 350 cavalli per concorso. Rimangono invece ancora aperte le adesioni per il concorso internazionale a due stelle in programma dal 4 al 6 luglio, per il quale al momento abbiamo la certezza di avere in gara 105 binomi, in attesa di completare il quadro con l’arrivo delle delegazioni di Federazioni straniere. Attualmente ci sono pervenute solamente quelle di Grecia, Turchia, Svizzera e Argentina».

Ci sono dunque tutte le premesse per un’altra edizione dai numeri importanti, nonostante il difficile momento economico, per una manifestazione che viene premiata per la sua organizzazione e per la qualità dell’offerta, ed anche perché cerca se mpre di proporre qualcosa di nuovo in un programma già ultra collaudato e apprezzato. Come la decisione quest’anno di aumentare notevolmente il montepremi della gara simbolo, ovvero il Derby di Predazzo di domenica 13 luglio intitolato a Franco Marazzini che mette sul piatto ben 15 mila euro da distribuire fra i vincitori.

Oltre ai numeri di rilievo non mancheranno i motivi di interesse dal punto di vista agonistico con la presenza delle più importanti scuderie, alcune delle quali devono ancora far pervenire i nominativi esatti di cavalieri e cavalli. Sicuramente fra i partenti ci sarà una delle promesse dell’equitazione italiana, ovvero il carabiniere emiliano Filippo Bologni (vincitore qualche anno fa del Gran Premio Internazionale) presente in Val di Fiemme con papà Arnaldo, uno dei cavalieri italiani più forti di sempre che ha partecipato a ben due edizioni delle Olimpiadi. Ma la starting list dei big è in continua evoluzione.

Il programma rispecchia quello delle ultime edizioni, con il ritorno della proposta sui 10 giorni dopo la parentesi allungata del 2013. Apertura dunque dal 4 al 6 luglio con il Concorso Csi Internazionale A a due stelle, che culminerà domenica pomeriggio con l’atteso Gran Premio Provincia Autonoma di Trento, vinto lo scorso anno dall’esperto Roberto Arioldi su Loreena. Lunedì giorno di riposo, quindi nelle giornate di martedì 8 e mercoledì 9 luglio è previsto il Concorso Nazionale B a quattro stelle. Ancora una giornata di riposo prima degli ultimi tre giorni di sfide, da venerdì 11 a domenica 13 luglio con il Concorso Nazionale A a cinque stelle, che appunto avrà nel Derby di Predazzo, dove dodici mesi fa trionfò il fiorentino Cristian Pitzianti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136