QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Il Trentino vince alla grande il trofeo delle Regioni d’Italia di Orienteering

mercoledì, 10 settembre 2014

Trento –  Al Trentino (1323 punti) si aggiudica il Trofeo delle Regioni d’Italia di Orienteering e spodesta i campioni uscenti del Veneto (1285) dopo un’intensa due giorni di gare in Emilia Romagna. I padroni di casa conquistano il gradino basso del podio (1207 punti) davanti a Lombardia (1029), Alto Adige (906), Lazio (773), Friuli Venezia Giulia (765), Toscana (412), Piemonte (318), Liguria (314) e Puglia (156).

La vittoria dei granata è arrivata dopo una Staffetta entusiasmante che ha visto, nella categoria Elite il duo Giacomo Zagonel – Riccardo Scalet (1h:18’:04”), avere la meglio sugli esperti altoatesini Mikhail Mamleev – Ingemar Neuhauser (1h:27’:29”) ed i veneti Michele Franco – Emiliano Corona (1h:27’:54”). La prova femminile va all’Alto Adige con Heike Torggler – Sabine Rottensteiner (1h:38’:04”) su Adrienne Brandi – Maria Novella Sbaraglia (Lazio 1h:42”:18”) e Viola Zagonel – Nausica Paris (1h’:43’:34”).

Per i vincitori si tratta di un ritorno al successo dopo un anno di purgatorio. “Possiamo contare su un gruppo giovane e motivato – le prime parole del coach Nausica Paris. – Ci siamo preparati molto bene con il campo d’allenamento che si è svolto nei giorni scorsi in Barricata, località montana trentina. Sapevamo di avere un team competitivo”. In gara anche la medaglia d’argento mondiale, Riccardo Scalet:“Una prova pulita per me. Sono riuscito a raggiungere il mio avversario diretto Neuhauser e portare a casa dei punti preziosi per noi”.

La formazione alata si è dimostrata competitiva in ogni reparto costruita con il paziente lavoro dei tecnici. “Hanno saputo assemblare un team con un lavoro di cesellatura pari a quello di un bravo falegname” aggiungono gli atleti. Onore ai vincitori da parte di Roland Pin, leader veneto. “Sapevamo che per noi era molto difficile riuscire a vincere. 40 punti di distacco era il margine che ci aspettavamo. Peccato. Dovevamo strappare alcuni piazzamenti in più”.

Ottimo il lavoro degli organizzatori dell’Orienteering Appennino guidato da Francesco Crovetti: “Per noi un evento di grande successo con oltre 1.100 partecipanti nei 2 giorni di gara. Siamo stati fortunati per il meteo clemente. Ringraziamo i volontari del posto e l’Ente Parco che ci ha supportato”.  E’ intervenuto anche Mauro Fizzoni che ha portato il saluto dei Nolympicgames, evento che dal 5 al 14 settembre vede protagonisti tutti gli sport non inseriti nel programma olimpico. La Fiso era oggi rappresentata dai Consiglieri Federali Valter Giovanelli e Maria Novella Sbaraglia. Ieri sono intervenuti anche il Presidente Fiso, Mauro Gazzerro ed il Segretario Generale, Andrea Rinaldi.

 

LA CLASSIFICA DELLE REGIONI

 

1 TRENTINO 1323 (JUNIOR 480 – SENIOR 407 – MASTER 436)

2 VENETO 1285 ( 436 – 405 – 444)

3 EMILIA ROMAGNA 1207 (424 – 373 – 410)

4 LOMBARDIA 1029 (368 – 211 – 450)

5 ALTO ADIGE 906 ( 284 – 238 – 384)

6 LAZIO 773 (154 – 297 – 322)

7 FVG 765 (294 – 113 – 358)

8 TOSCANA 412 (92 – 212 – 108)

9 PIEMONTE 318 (174 – 0 – 144)

10 LIGURIA 314 (24 – 136 – 154)

11 PUGLIA 156 (86 – 0 – 70)


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136