QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il salotto buono del Trentino a Expo Milano 2015 dal 1 agosto al 31 ottobre. Il programma

mercoledì, 29 aprile 2015

Trento – Il salotto buono del Trentino a Expo Milano 2105. Dal 1° agosto al 31 ottobre la provincia di Trento avrà uno spazio all’interno di Padiglione Italia.

Lo spirito delle materie e dei luoghi: tre lastre di dolomia alte più di sette metri, in grado di attrarre ed emozionare il visitatore. Così si presenterà Piazzetta Trentino, lo spazio di grande richiamo, circa 80 metri quadri, che dal 1° agosto al 31 ottobre 2015 si affaccerà da agosto ad ottobre sul Cardo, la direttrice principale dell’area espositiva di Padiglione Italia. L’inEXPO 2015stallazione creativa diventerà la cornice dell’esposizione Trentino ad Expo Milano 2015: il meglio della propria offerta territoriale, produttiva e scientifico-tecnologica. Una nuvola informatica intercetterà i dispositivi elettronici dei visitatori di Piazzetta Trentino, per veicolare informazioni, itinerari e approfondimenti tematici.

Per 13 settimane – dal 1° agosto al 31 ottobre 2015 – Piazzetta Trentina ospiterà le imprese e i principali attori territoriali che hanno accolto l’invito a fare sistema e a presentarsi insieme sul grande tema di Expo Milano 2015: “Nutrire il pianeta: energia per la vita”.

Durante i tre mesi, piazzetta Trentino ospiterà a turno gli eventi degli sponsor di Trentino Expo 2015: Astro, Cavit, Dolomiti Fruits, Melinda, Mezzacorona, Pasta Felicetti, Sciare in Trentino (impianti di risalita), Sottobosco Paoli, Terme e Salute (le Terme trentine), Trentingrana e Adige Spa.

In altre parole, la piazzetta sarà il “salotto buono” del Trentino ad Expo Milano 2015, dove le eccellenze del nostro territorio si presenteranno a turni di una o due settimane nell’arco di tre mesi.

Ad accogliere i visitatori saranno i profili di tre monoliti dolomitici – omaggio delle Tre torri del Vajolet -, lastre di dolomia dello spessore di circa 10-15 centimetri per un’altezza che varia dai 3,5 ai 7 metri. Le superfici dei monoliti, sono comunque state pensate per ricevere le videoproiezioni, quando le condizioni di luce, nell’arco della giornata, lo permetteranno.

Sotto il pavimento a risalire all’interno dei monoliti fino alla loro sommità è collocato un sistema canalizzato di alimentazione dell’acqua.

Al centro dell’anfiteatro, formato dalla copertura a falde, è posizionata una striscia formata da quattro monitor a led, dove passeranno video a tema.

Piazzetta Trentino offre anche un’area Incontri, uno spazio ricavato all’interno del corpo degli edifici messi a disposizione dall’Expo, il cui allestimento si armonizza per colori, forme e materiali col l’allestimento esterno della piazza. Qui si terranno gli incontri tra aziende con possibili partner.

A chiusura dello spazio della piazza, Alle spalle dei monoliti, sul lato opposto alla rampa di accesso, l’area si chiude con una struttura articolata che si ispira come forma, a quella della geometria di un anfiteatro. La struttura si articola in due volumi e una copertura, dove saranno collocati degli schermi video accostati per il lato più corto, quasi a rimandare la visione di un orizzonte.

Il Trentino sarà dunque protagonista ad Expo Milano 2015 con un progetto di partecipazione e promozione territoriale, che per tre mesi – da agosto ad ottobre – avrà l’obiettivo di fornire una propria risposta – concreta e condivisa – alle grandi questioni che per sei mesi porranno Milano al centro dell’attenzione internazionale. L’attesa è per le possibili opportunità di promozione e sviluppo internazionale per gli attori economici, scientifico-tecnologici e culturali del territorio, rafforzando la conoscenza e la riconoscibilità dell’offerta territoriale e turistica trentina sui mercati internazionali.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136