QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il lago di Lavarone è Bandiera Blu 2017. Quante iniziative nella stagione estiva

giovedì, 25 maggio 2017

Lavarone – Il lago di Lavarone è Bandiera Blu 2017. L’Alpe Cimbra si fregia di un importante risultato in materia di eco sostenibilità, si tratta di un riconoscimento importante sia delle qualità delle sue acque ma soprattutto per l’attenzione e la cura del territorio.

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 Anno europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 49 Paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale e riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale per l’educazione ambientale e l’educazione allo sviluppo sostenibile.

cenabarca LavaroneQuesto riconoscimento premia la sensibilità delle istituzioni e dei cittadini di Lavarone, nei confronti delle tematiche ambientali, nella consapevolezza che l’ambiente è la nostra risorsa più importante. Risorsa che è fondamentale anche in ottica turistica. I parametri valutati ai fini della certificazione sono in particolare: la qualità delle acque del lago, i servizi pubblici e privati, l’accessibilità di tali servizi, la qualità dell’ambiente circostante e le iniziative di sensibilizzazione ambientale che il Comune organizza quali: il Concorso frazione accogliente, M’illumino di meno e molte altre.

Altro parametro valutato è la qualità della raccolta differenziata. In quest’ottica il Comune di Lavarone sta avviando un progetto innovativo volto a premiare, anche economicamente, i cittadini che differenziano in maniera adeguata lattine e bottiglie di plastica, incentivando la redistribuzione di tale “risparmio” sul commercio locale.

Il lago è balneabile e dispone di due spiagge attrezzate, con possibilità anche di noleggio di pedalò e barche a remi. Tutto intorno vi sono bellissime passeggiate sia a piedi che a cavallo, percorsi per la mountain bike (il lago di Lavarone è Bike Friendly e riserva servizi e sconti speciali ai bikers) e la possibilità di praticare l’arrampicata nella palestra di roccia Prombis, il volo libero e molti altri sport.

Racconta la leggenda, che dove ora si trova il lago esisteva un bosco molto rigoglioso che apparteneva a due fratelli. Proprio a causa della proprietà di questo bosco un brutto giorno i due fratelli litigarono violentemente e Dio, disgustato, punì entrambi facendo sprofondare il bosco e riempiendo d’acqua la grande cavità prodottasi, dando origine al lago che conosciamo oggi. Nel suo letto, profondo appena 17 metri, si trovano resti fossili di quello che fu effettivamente un bosco di abeti, mentre tutto intorno la natura e il paesaggio restituiscono serenità e quiete.

Il lago è stato scelto in passato da nomi illustri, in primis Sigmund Freud, che nei primi anni del ‘900 soggiornava per lunghi periodi di riposo e di studio a Lavarone. Amava raccogliersi in meditazione sulle rive di questo piccolo lago di origine carsica, uno dei più antichi di tutto il Trentino.

TUTELA AMBIENTE - Il grande valore e rispetto che tutta l’Alpe Cimbra ha saputo riconoscere alla splendida natura che la circonda oggi trova riscontro in altri segni importanti che testimoniano quanto l’ambiente è stato salvaguardato: il ripopolamento della fauna o addirittura il ritorno di animali che erano scomparsi (come il lupo che da un paio di anni si è ristabilito sul territorio) da un lato e la presenza di alberi secolari, in primis l’Avéz del Prinzep – l’abete bianco più alto d’Europa, è alto oltre 50 metri, ha un diametro di 1,50 metri, una circonferenza di 4 metri e un’età stimata attorno ai 230 anni- indicano innegabilmente la “purezza” dell’ambiente e il grande rispetto che negli anni hanno avuto le istituzioni e i suoi abitanti.

LE INIZIATIVE - Per educare abitanti e turisti alla sostenibilità, l’Alpe Cimbra si è inventata anche un Festival. Il Festival del Gioco, che ogni anno si tiene l’ultima settimana di luglio – quest’anno dal 23 al 29 luglio 2017-, ha proprio l’obiettivo di trasferire valori importanti legati all’ambiente e ai prodotti locali proprio attraverso il gioco e le fiabe. il Festival ha riscosso negli anni un grandissimo successo ed è molto partecipato non solo dai bambini ma anche dai genitori.

Quest’estate i turisti avranno un motivo in più per scegliere l’Alpe Cimbra: un bel tuffo nelle acque cristalline e pulite del Lago di Lavarone. Saranno molti gli eventi che durante l’estate verranno organizzati dall’Apt Alpe Cimbra per celebrare questo importante riconoscimento: la Lanternata in notturna, le cene in barca, i concerti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136