QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Il governatore Rossi ha ricevuto il saluto di commiato del generale Dario Buffa

lunedì, 14 marzo 2016

Trento – “In questi due anni sono stato bene e posso dire con soddisfazione di aver sperimentato relazioni istituzionali positive con moltissime amministrazioni locali; con il comune obiettivo di cercare le risposte più adeguate alle domande espresse dal territorio”: con queste parole il Generale di Brigata Dario Buffa ha ricordato questo pomeriggio i tratti salienti del suo mandato al vertice del Comando Militare Esercito “Trentino-Alto Adige”. Ha ricevuto il saluto di commiato il governatore Ugo Rossi che ha commentato: “Ci mancherà la sua capacità di relazionarsi con le istituzioni civili e il suo approccio orientato ai risultati”.buffa rossi

L’alto ufficiale sta per lasciare il comando regionale in vista di un altro incarico. “Il periodo di comando del generale Buffa – ha sottolineato Rossi – si farà ricordare per il rapporto che egli ha saputo costruire con la comunità e con le istituzioni locali. Un lavoro costante orientato alla concretezza e alla volontà di dare risposte ai cittadini su temi importanti”.

La visita ha offerto l’occasione per un confronto sulle collaborazioni in atto nella nostra Regione tra le istituzioni militari e quelle civili. Si tratta di un rapporto importante e positivo, è stato detto, e che dovrà rimanere tale anche in futuro.

Il presidente Rossi, nell’augurare all’ufficiale ogni successo professionale e personale, ha fatto dono al generale di un distintivo raffigurante l’Aquila di San Venceslao, simbolo della Provincia autonoma di Trento. Il generale Dario Buffa è nato a Borgo Valsugana. Nel corso della carriera militare ha ricoperto numerosi incarichi in Italia e all’estero. Nel giugno 2014 ha assunto l’incarico di Comandante del Comando Militare Esercito “Trentino-Alto Adige”, che lascerà tra alcuni giorni per un altro ruolo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136