QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

I campioni d’Italia della Trentino Volley festeggiati in Provincia. Il tecnico: “I giocatori sono stati un esempio”

venerdì, 15 maggio 2015

Trento – Una festa e il ringraziamento a giocatori, tecnico e società. I campioni d’Italia della Trentino Volley sono stati ricevuti in Provincia e il coach Stoytchev ha sottolineato: “I giocatori sono stati un esempio di come comportarsi nello sport”.

“Grazie per l’ennesimo successo che dà lustro a tutta la comunità trentina”. Si festa trentino volleypuò riassumere con questa frase, scolpita su una scultura lignea consegnata al presidente Mosna, la cerimonia tenutasi in Provincia a Trento, dove sono sfilati i campioni d’Italia della Trentino Volley. Dirigenti, staff tecnico e giocatori, tutti presenti per ricevere i meritati complimenti ed il ringraziamento dell’istituzione trentina. A fare gli onori di casa gli assessori allo sport e al turismo, Tiziano Mellarini e Michele Dallapiccola che hanno portato i saluti anche del presidente della Provincia, Ugo Rossi,  e che hanno consegnato alla Trentino Volley, in segno di riconoscimento, una scultura fatta con il legno d’ulivo del Garda, una rete e una palla, ovvero gli strumenti di lavoro di questi grandi campioni che hanno conquistato mercoledì a Modena il quarto scudetto della storia della società.

“La parola chiave di questo successo – ha detto l’assessore allo sport Tiziano Mellarini durante la cerimonia – è programmazione. Solo così si possono raggiungere certi risultati, che sono anche conseguenza, della grande attenzione che la Trentino Volley dedica al settore giovanile. Questa squadra – ha concluso – contribuisce a portare lustro all’immagine del Trentino, grazie ad un’azione di sistema e di programmazione a cui non mancherà il contributo della Provincia”. Parole condivise anche dall’assessore al Turismo, Michele Dallapiccola che ha paragonato la Trentino Volley ad un’azienda, che produce valori, entusiasmo e gioia e sulla quale è giusto investire.

“Credo che ogni imprenditore che prende dal territorio dove opera – ha detto il presidente dfesta trentino volley 1i trentino Volley Diego Mosna nel ringraziare la Provincia autonoma di Trento per il sostengo – dovrebbe poi restituire al territorio stesso. In questo senso – ha aggiunto – vanno le nostre iniziative in favore dello sport giovanile” (Nella foto da sinistra Dallapiccola, Mosna, Mellarini e Stoytchev). 

Infine ha parlato Rado Stoytchev, il tecnico bulgaro che ha riportato Trento al successo. “Ringrazio la Provincia autonoma di Trento – ha detto – per esserci stata vicina in questi anni e ringrazio i miei giocatori per l’impegno e il sacrificio. Per me è stata una stagione speciale, non tanto per il titolo, ma per il modo in cui sono riusciti ad ottenerlo, i giocatori sono stati un esempio di come ci si debba comportare nello sport”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136