QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Gutmann, Piredda, Vianello e Palermo: dalla Trento Cup arrivano quattro ori. I risultati

mercoledì, 25 novembre 2015

Trento – Buone nuove per il pattinaggio artistico di casa nostra giungono dalla «Trento Cup», manifestazione organizzata dal Circolo Pattinatori Artistici, che quest’anno ha portato al Palaghiaccio di via Fersina 271 atleti provenienti da tutta Italia, 104 per le gare individuali e 167 per le competizioni di sincronizzato a squadre.premiazioni pattinaggio

Da venerdì a domenica scorsa, atleti delle categorie Senior, Junior e Advanced Novice si sono dati battaglia con un bilancio finale decisamente positivo per gli atleti di punta trentini.

La prima medaglia d’oro da menzionare è quella guadagnata da Lara Naki Gutmann (CPA Trento) fra le Junior, che ha alzato l’asticella della propria miglior prestazione in carriera a quota 124,16 punti, frutto di un triplo salto e un doppio axel, che le sono valsi la conferma nella selezione nazionale di categoria e quella nel ristretto gruppo di atlete di ranking “Junior élite”. Risultato importante anche per Marina Piredda (Fiemme On Ice), che a sua volta si è imposta nella categoria Advanced Novice con 95,94 punti, anche in questo caso con primato personale dell’atleta. Nella stessa fascia di età da menzionare la quarta piazza di Giuditta Sartori (CPA Trento) con 85,06 punti.

Le altre quattro medaglie trentine questa volta le hanno portate a casa i maschi. Podio tutto “nostrano” nella categoria Junior, dove si è imposto Giorgio Vianello (Fiemme On Ice) con 108,70 punti, davanti a Davide Gardener (Artistico Ghiaccio Fiemme) con 102,84 punti e a Marco Zulian (Fiemme On Ice) con 93,78 punti. Anche in questo caso tutti e tre i giovani atleti hanno fissato la nuova miglior prestazione personale. Ultimo oro trentino quello finito al collo dell’esperto senior Carlo Vittorio Palermo (CPA Trento) con 179,95 punti.premiazioni

A questa medaglie vanno aggiunte le due d’argento conquistate dalle Ice On Fire nella gara sincro Junior e in quella riservata alle Advanced Novice.

Questa edizione della Trentino Cup ha abbracciato la creatività di Fortunato Depero, alla cui opera si è ispirata la locandina. Non a caso la cerimonia del sorteggio del venerdì si è svolta nella sala a lui intitolata nella nuova sede del gruppo Itas.

Nello stesso fine settimana da segnalare anche la medaglia d’oro conquistata da Micol Testor e quella di bronzo di Simone Soraruff, entrambi portacolori del Val di Fassa Artistico Ghiaccio, alla Innsbruck Eis Cupnella categoria Basic Novice. Nella gara internazionale ISU Challenger Series Tallin Trophy si segnala invece l’ottimo settimo posto nella danza per la coppia italiana formata dalla milanese Victoria Manni e dal trentino del CPA Trento Saverio Giacomelli.

Nel prossimo fine settimana riflettori puntati sulla quinta edizione del trofeo Fiemme On Ice, in programma Cavalese da venerdì a domenica e riservato alle categorie giovanili Esordienti A e B, Principianti e Cadetti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136