QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Granfondo Charly Gaul 2014: cena ufficiale post-gara per celebrare il successo con centinaia di presenti

giovedì, 31 luglio 2014

Trento – Si è tenuta martedì sera presso la sede di Trento Fiere S.p.A. la cena ufficiale con i tanti volontari, collaboratori e sostenitori che anche quest’anno hanno mandato in scena “La Leggendaria Charly Gaul Trento Monte Bondone-Trofeo Wilier Triestina”. La nona edizione della granfondo organizzata dall’ApT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e dall’Asd Charly Gaul Internazionale si è conclusa domenica 20 luglio con la vittoria del romagnolo Tiziano Lombardi e dell’altoatesina Marina Ilmer nel percorso lungo (141 km), mentre sul Mediofondo (57 km) si sono imposti i trentini Serena Gazzini e Daniele Bergamo.ciclismo amatori charly gaul leggendaria trentino strada

Il 18 luglio si è disputata anche la cronometro nella Valle dei Laghi con i successi di Stefano Nicoletti e della slovena Teja Gulic. Entrambe le gare erano le uniche prove italiane inserite nell’UCI World Cycling Tour, la serie che dà l’accesso ai Campionati del Mondo Amatori e Master e anche per i prossimi anni “La Leggendaria Charly Gaul” si è assicurata un posto nella rinomata serie internazionale.

La serata è stata l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito all’ennesimo successo targato “La Leggendaria Charly Gaul” e fra una portata e l’altra sul maxischermo scorrevano le immagini Rai dell’evento, ampiamente coperto da Raisport 2 con una lunga diretta dal Monte Bondone, sintesi e differite. Il clima era molto informale, ma all’appuntamento di martedì non sono mancate le autorità che hanno ribadito quanto la granfondo dia lustro alla città di Trento e ai suoi dintorni. Infatti, al tavolo con Elda Verones, direttrice dell’ApT e deus ex machina de “La Leggendaria Charly Gaul”, sedevano il Commissario del Governo Francesco Squarcina, il questore Giorgio Iacobone, il presidente dell’ApT Franco Bertagnolli, il comandante della Polizia Locale Lino Giacomoni, gli ufficiali dei Carabinieri e dell’Esercito, assieme a Francesco e Aldo Moser.

Inoltre, erano presenti anche il giornalista Gianfranco Benincasa, a nome di Raisport e della RAI di Trento, il dirigente della Protezione Civile trentina Gianfranco Cesarini Sforza, sindaci e assessori dei comuni coinvolti dal passaggio della gara, i rappresentanti dei vigili del fuoco volontari, degli ASA e delle aziende sponsor e partner dell’evento. I tavoli più numerosi erano ovviamente quelli dei tanti volontari, vero e proprio “motore” de “La Leggendaria Charly Gaul”, assieme all’infaticabile staff dell’ApT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi: alla cena erano in centinaia, ma nel week end della manifestazione ben 1000 tra collaboratori e volontari hanno dato il loro contributo per la buona riuscita delle gare.

Elda Verones è poi salita sul palco per ricordare e ringraziare il lungo elenco di sponsor, istituzioni, associazioni, enti e aziende che hanno sostenuto una manifestazione che ha portato sulle strade trentine migliaia di atleti da tutto il mondo: “Questa cena è sempre molto positiva per noi ed è un modo per ringraziare i nostri collaboratori del prezioso sostegno che anche quest’anno non è mai venuto meno. Siamo davvero onorati del fatto che tutti si siano già prenotati per la prossima edizione de La Leggendaria Charly Gaul, quella del decennale”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136