QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Grande attesa per la Millegrobbe di Lavarone. Novità dell’ultima ora i traguardi con abbuoni

venerdì, 13 marzo 2015

Lavarone – Ultime ore di vigilia per la 33/a Gran Fondo Millegrobbe, che si annuncia particolarmente spettacolare e combattuta, con una prova individuale a cronometro di 12 km in programma domani, seguita da una gran fondo di 35 km domenica, entrambe in tecnica classica ed entrambe con partenza alle 9.30.

La classifica finale della classicissima trentina riservata agli specialisti degli sci stretti verrà stilata in base alla somma dei tempi fatti registrare dagli atleti nelle due gare e, a rendere ancora più incerta e appassionante la sfida, ci saranno gli abbuoni assegnati dalla gran fondo della domenica, ricordando che i bonus saranno assegnati solamente a chi prenderà il via a entrambe le prove in programma.

Nello specifico, saranno due i traguardi con abbuoni: uno al termine del primo giro da 12 km e uno all’arrivo, con 20” per il primo, 15” per il s econdo, 10” per il terzo e 5” per il quarto e quinto classificato. Nessun abbuono, invece, per chi parteciperà alla sola gara della domenica.

«Abbiamo pensato di inserire dei traguardi bonus per movimentare la gara – spiega il responsabile tecnico Silvano Berlanda, a capo del comitato organizzatore che vede impegnati in tandem il Team Futura e lo sci club Millegrobbe -. Una formula che renderà più incerta e appassionante la sfida per il successo finale e che segue il modello proposto dal ciclismo. Le piste del centro fondo di Malga Millegrobbe sono in ottime condizioni e penso che ci siano tutti i presupposti per assistere a un bel weekend di gare».

Guardando ai candidati alla vittoria della 33/a Millegrobbe, spicca il terzetto del Team Futura composto dai fiemmesi Riccardo Mich, Simone Bosin e Nicola Morandini, tutti reduci dalla Vasaloppet, chiamati a vedersela con i forti portacolori del team Scame, rappresentat o al via da Simone Paredi e dai fratelli Bormolini. Da tenere d’occhio anche la prova del giovane trentino delle Fiamme Oro Mauro Brigadoi, così come quella degli specialisti Gabriele Caretta e Gilberto Panisi e dei due atleti della Val di Sole Marco e Alessandro Mosconi, spesso nei primi dieci della classifica generale.

Per la gran fondo della domenica, per la quale è prevista pure una classifica a se stante, invece, il nome forte è quello dell’altoatesino Janmatie Kostner, che in stagione ha già trionfato in Val di Vizze ed è giunto secondo alla gran fondo Val Casies alle spalle di Giorgio Di Centa.

Fra le novità dell’ultima ora ci sarà la presenza di una troupè di Rai Sport che realizzerà una sintesi di 30 minuti nei giorni successivi la gara e uno speciale sulla stagione delle gran fondo, visto che la gara trentina è l’ultima in calendario, nonché la tappa conclusiva del Gran Fondo Mas ter Tour, le cui premiazioni si svolgeranno domenica pomeriggio proprio a Lavarone.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136