QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Fruit Logistica, alla rassegna di Berlino le prime mele Melinda conservate nelle celle ipogee

martedì, 7 febbraio 2017

Cles – La prossima edizione di Fruit Logistica, in programma da domani 8 febbraio al 10 a Berlino sarà per Melinda l’occasione perfetta per presentare al pubblico le prime e uniche mele al mondo conservate nel cuore della montagna, nelle famose celle ipogee. Sarà inoltre l’occasione per incontrare e dialogare con gli addetti di settore e i pubblici di riferimento e per presentare in anteprima agli operatori professionali di tutto il mondo l’accordo di partnership appena siglato con la società KIKU per la produzione e distribuzione della varietà di mela ISAAQ®.

Una collaborazione importante per il Consorzio trentino che amplierà così la sua gamma introducendo la nuova referenza che sarà messa a dimora nelle Valli del Noce a partire dalla prossima primavera.

celle ipogee

ISAAQ® presenta caratteristiche uniche che la rendono particolarmente attrattiva: ottima croccantezza, gusto appagante grazie al giusto equilibrio tra la componente zuccherina e l’acidità rinfrescante, bel colore rosso vivo. È una mela che per queste sue peculiarità organolettiche conquista al primo morso tutti i consumatori e che, anche grazie al suo calibro ridotto, si presenta come la soluzione ideale per avere sempre a portata di mano uno snack salutare. Questo è il posizionamento naturale di questa referenza che si dimostra perfetta per tutti coloro che intendono avere un morso di salute prêt à porter, durante l’attività sportiva, in ufficio, a scuola.

Appeal del prodotto, che risulta essere un vero eye-catcher, e lunga shelf life, sono due elementi chiave invece per il trade, sensibile al fatto che questa particolare mela abbia una buona resa e mantenga per un tempo molto lungo le sue indiscutibili qualità d’aspetto e di gusto, senza ammaccarsi sul punto vendita.

Soddisfatto dell’accordo raggiunto il Presidente del Consorzio Melinda Michele Odorizzi: “ISAAQ® ci farà cogliere una duplice opportunità: una di mercato, grazie alle particolari caratteristiche di questa mela che la rendono ideale per una platea di consumatori composta oggi anche da famiglie piccole, single, da persone che si muovono molto, che fanno diversi pasti fuori casa e che sono alla ricerca di porzioni piccole, comode, maneggevoli, che abbiano una naturale componente di servizio. Questo perfettamente in linea con i cambiamenti sociodemografici del mercato che vedono una ridefinizione delle occasioni di consumo. L’altra opportunità è relativa alla sua caratteristica di resistenza alla ticchiolatura che la rende particolarmente interessante per la sua coltivazione nelle zone sensibili”.

Molto soddisfatto anche Jürgen Braun, Amministratore delegato della KIKU Variety Management che dichiara: “Per il club ISAAQ® l’entrata di Melinda è ulteriore prova di essere sulla strada giusta. Infatti KIKU Variety Management è alla costante ricerca di varietà nuove straordinarie e di idee innovative come motivare il consumatore al consumo di mele in generale. Insieme ai partner già esistenti, con le nuove entrate di Melinda ed altri importanti Partner europei, si sta formando un gruppo globale forte con visioni ben precise in direzione sostenibilità e snack.”

ISAAQ® è già coltivata in oltre 40 Paesi del mondo, tutte zone vocate alla produzione melicola; non poteva mancare anche il Trentino di Melinda. Ad essere entusiasti di questo prodotto saranno i consumatori finali naturalmente, ma anche i produttori e gli abitanti delle Valli di Non e Sole grazie alla buona produttività e soprattutto alla resistenza alla ticchiolatura, elementi che avranno un’evidente ricaduta positiva sulla popolazione. Il futuro frutticolo di Melinda va proprio in questa direzione: quella di produrre mele di qualità altissima che rispettino gli standard previsti dal Consorzio, dando soddisfazione economica e motivazione alle oltre 4000 famiglie socie, producendo in modo sempre più sostenibile e rispettoso dell’ambiente e della popolazione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136