QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Fisherman’s Friend StrongmanRun, a Rovereto vincono Baldaccini e Gallo

sabato, 20 settembre 2014

Rovereto –  Grande successo e oltre 5.600 persone, provenienti da 33 Paese, hanno partecipato alla terza edizione della Fisherman’s Friend StrongmanRun italiana e vittoria finale del bergamasco Alex Baldaccini e piemontese Paolo Gallo.

I partecipanti si sono schierati in via Dante per affrontare l’arduo percorso di 19,5 chilometri con 13 ostacoli spettacoRovereto 1lari difficili da dimenticare: interminabili balle di fieno, container ammassati, vasche di fango e di schiuma, montagne di sabbia, il guado del fiume Leno, fino al tanto atteso maxi scivolo largo 6 metri, collocato su 4 container marittimi e 56 balle di fieno.

L’Italia si conferma sicuramente come la più goliardica tra gli 8 paesi d’Europa dove si disputano le altre edizioni, ma non manca anche l’aspetto competitivo, dominato quest’anno dagli italiani. Si aggiudicano il gradino più alto del podio a pari merito il bergamasco Alex Baldaccini e il torinese Paolo Gallo, entrambi del Brooks Running Team Italia, con il tempo di 1:21’16”. Alex, vice campione europeo di corsa in montagna, reduce dai Campionati Mondiali a Cassette di Massa,  arrivato secondo nella scorsa edizione, quest’anno conquista il primo posto insieme al suo compagno di squadra Paolo, anche lui con un passato da campione alla Fisherman’s Friend StrongmanRun del 2012.
“Siamo contenti di questo successo, – hanno dichiarato entrambi. – Ma nonostante i nostri allenamenti in montagna, è stata veramente dura, ma correndo insieme è stato più facile. Il percorso era più scorrevole dell’anno scorso anche se più lungo”.
Al primo posto nella categoria femminile troviamo la valtellinese Alice Gaggi del Brooks Running Team Italia. Campionessa del mondo 2013 di corsa in montagna, e oro a squadra nel 2014, conquista il podio con il tempo di 1:32’43” nella sua prima edizione della Fisherman’s Friend StrongmanRun.
“È più difficile correre qui che in montagna – dichiara con il fiatone –. È stato veramente emozionante sentire il pubblico per strada che ti sostiene. E’ per questo che ho dato tutto… e farei anche un altro giro”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136