QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Festeggiati i 30 anni della scuola paritaria “Veronesi” di Rovereto

domenica, 23 ottobre 2016

Rovereto – Alunni, insegnanti, genitori, autorità si sono ritrovati per festeggiare i 30 anni della scuola paritaria Giuseppe Veronesi di Rovereto. “È bello vivere perché vivere è cominciare, sempre ad ogni istante” questo lo slogan scelto per l’anno scolastico in corso e per la festa. Lo ha sottolineato la dirigente Olivia Olivo perché questo è lo spirito che accompagna il lavoro fatto sui banchi di scuola di ogni giorno.

scuola-veronesi-rovereto-1

Presenti ai festeggiamenti il Governatore del Trentino, il sindaco di Rovereto, rappresentanti della FOE e alcuni consiglieri provinciali. “Io sono qui – ha detto il governatore del Trentino – per dirvi soprattutto una parola grazie. E’ un grazie a tutti coloro che 30 anni fa hanno avuto questa straordinaria intuizione e a chi in questi anni l’ha portata avanti e resa sempre più viva e soprattutto in presa diretta con le esigenze del nostro territorio”.

La storia dell’istituto è stata raccontata dai bambini stessi attraverso un video. Attualmente la scuola conta 128 alunni alla primaria, 76 alla secondaria di 1° grado e 20 insegnanti. “Questa scuola – ha aggiunto il governatore – è nata dalla capacità di riconoscere un bisogno e di darsi da fare in prima persona per farlo diventare un servizio per l’intera comunità. Colgo l’occasione per confermare un impegno ovvero quello di considerare le scuole paritarie parte integrante della nostra offerta formativa provinciale. Visitando la scuola ho respirato grande passione, grande voglia di trasmettere dei valori. Le nostre scuole hanno bisogno di questo. Un grazie quindi a chi ogni giorno ci mette il cuore”.

La storia

Nel 1986, un gruppo di genitori costituisce una cooperativa per dare vita ad una nuova scuola a Rovereto, allo scopo di assicurare ai propri figli un insegnamento di qualità dentro una continuità educativa tra famiglia e scuola. Nasce così la scuola elementare “G. Veronesi”, in via Saibanti 6 a Rovereto, inserita nel I° Circolo Didattico di Rovereto.
Alcuni dei genitori fondatori, insegnanti, investono nell’impresa la loro professionalità e trasmettono la loro motivazione e la loro esperienza ai colleghi che mano a mano li affiancano, portando il contributo della loro competenza e sensibilità. Da subito la proposte educativa e didattica assicura l’attuazione dei programmi ministeriali, azioni innovative, il lavoro di equipe e l’aggiornamento degli insegnanti, il dialogo con i genitori,il rapporto di collaborazione con le risorse sul territorio.
Nel 1988 la scuola ottiene dal M.P.I. la Parifica. Nel 1989 è visitata dall’Arcivescovo di Trento Giovanni Maria Sartori. Nel 1991 accede ai contributi provinciali previsti dalla L.P. del 09 novembre 1990 n° 29. Ha luogo il primo inserimento di un alunno portatore di handicap con insegnante di sostegno; questo passo è reso possibile dal contributo previsto dalla legge L.P. n°29 del 1990. L’esperienza prosegue negli anni con ulteriori inserimenti ed il corpo docente collabora sempre più fattivamente con le equipe operanti sul territorio per l’integrazione dei bambini svantaggiati e/o portatori di handicap. Nel 1994, in collaborazione con IPRASE, la scuola si fa promotrice di corsi di aggiornamento. Nel 1999 si rinnova la convenzione di parifica con la Sovrintendenza Scolastica di Trento. Parte il progetto di sperimentazione, approvato dagli organi competenti, della lingua inglese secondo il metodo “full immersion” nelle classi 1° e 2°.

Nel 2000 la scuola ottiene la parità. Nel 2006 nasce, per dare continuità alla scuola primaria, la secondaria di primo grado. Inizialmente, questa ha sede presso la struttura “Beata Giovanna”, in via Setaioli; con l’anno scolastico 2010-2011 si sposta in via Balista 19, presso la struttura pastorale di S. Giorgio. La nuova sede è inaugurata nel mese di settembre 2010, alla presenza di Mons. Guido Zendron, Vescovo di Paulo Afonso in Brasile, e dell’assessore provinciale all’Istruzione dott.ssa Marta Dalmaso. Attualmente la scuola ha complessivamente duecento alunni, dimensione che favorisce l’attenzione personale e la continuità di rapporti con la famiglia. Completa l’offerta curricolare con proposte diversificate: spazio studio, laboratori opzionali, attività estive (Grest, English Camp…). Offre ai genitori momenti di dialogo ed approfondimento su tematiche educative ed organizza incontri culturali pubblici con personalità di rilievo. Aderisce alla FOE, rete nazionale di opere educative, mantenendo un confronto ed una collaborazione con altre realtà scolastiche. La scuola è intitolata a Giuseppe Veronesi, grande uomo dalla fede profonda e incarnata nell’impegno sociale e politico, che ha cordialmente incoraggiato e sostenuto la sua nascita.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136