QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Festa annuale del comitato provinciale della FCI: il Trentino in bici vince anche nella solidarietà

domenica, 27 novembre 2016

Madonna di Campiglio – Piccolo è bello, e il Trentino lo dimostra con il ciclismo. La festa annuale organizzata dal Comitato Provinciale di Trento all’interno del maestoso PalaRotari di Mezzocorona raduna una volta ancora la carica dei mille che è la prova vivente di un miracolo sportivo: un movimento numericamente ristretto riesce a fare più e meglio di grandi regioni dando prova di qualità tecnica, di grande impegno promozionale e di assoluta qualità organizzativa (foto Remo Mosna/Mosna Natascia G.).panizza-bici

Contornato dalle società più brillanti del Trentino, dai campioni vecchi e nuovi che rinnovano costantemente una tradizione, il Presidente della Federazione Provinciale Dario Broccardo raccoglie il plauso delle autorità, a cominciare dall’Assessore Provinciale allo Sport Tiziano Mellarini e al Presidente Federale Renato Di Rocco. Due ore intensissime senza inutili autocelebrazioni, piuttosto il riconoscimento tangibile a chi fa attività ed ottiene risultati sulla spinta di un entusiasmo incredibile.

La presenza dei tre commissari tecnici nazionali - Davide Cassani per la strada, Marco Villa per la pista, Edoardo Salvoldi per il settore femminile – l’attenzione del movimento nazionale nei confronti territorio Trentino, che da anni continua a produrre talenti su scala internazionale.

Particolarmente emozionante, nel ricco programma della manifestazione, il momento dedicato a Marcello Osler, l’ex professionista di Pergine che insieme alla moglie ha raccontato la sua toccante esperienza di vita, che è anche diventata un libro.

Protagonista della serata la graziosa Letizia Paternoster che ha portato la sua maglia iridata in dote al Comitato Trentino, insieme agli altri campioni presenti alla serata, per raccogliere fondi a scopo benefico. Il ciclismo trentino non solo vince, ma si batte anche per la solidarietà.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136