QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

ExpoRiva Caccia Pesca Ambiente, inizia la settimana del lupo. Domani incontro con gli studenti

lunedì, 20 marzo 2017

Riva del Garda – Tutto pronto per la settimana del lupo, che precede la rassegna “ExpoRiva Caccia Pesca Ambiente”, giunta alla 12esima edizione e in programma nel prossimo weekend. Sono molteplici gli appuntamenti dedicati agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della Provincia Autonoma di Trento, agli adulti e, per il pubblico in generale, un affascinante spettacolo teatrale.

Filo conduttore della dodicesima edizione sarà la presenza di un animale affascinante, simbolico e discusso: il lupo. Grazie a partnership di rilievo, con il MUSE, il progetto Life WolfAlps, la Fondazione Edmund Mach e il Servizio Foreste e Fauna della Provincia Autonoma di Trento, ExpoRiva Caccia Pesca Ambiente propone una serie di eventi.

Lupo 2

LA GIORNATA DELLE SCUOLE
Martedì 21 marzo sarà una giornata tutta dedicata al lupo, alla sua conoscenza e alla comprensione del fenomeno naturale del suo ritorno sulle Alpi, dove educatori, ricercatori e studiosi del lupo incontreranno gli studenti e i docenti, coinvolgendoli in molteplici attività educative e formative presso il Palazzo dei Congressi di Riva del Garda. Tutte le attività sono organizzate dal Muse e da Riva del Garda Fierecongressi.

IL PROGRAMMA 

SCUOLA PRIMARIA
Location: Sala Belvedere + Sala Stampa
Il lupo tra scienza e narrazione
Pacchetto di 2 attività della durata di 30 minuti ciascuna: attività laboratoriale (attività 1) + storytelling (attività 2)
Durata complessiva del pacchetto: 1 ora
Pacchetto di 2 diverse attività, una a carattere scientifico e una a carattere narrativo, ospitate in due location diverse per conoscere in modo trasversale il lupo.
I partecipanti, muovendosi tra scienza e narrazione, potranno toccare con mano reperti naturalistici e oggetti scientifici e immergersi in una narrazione che darà la possibilità di affrontare ostacoli culturali, pregiudizi e preconcetti legati al lupo.
MATTINO
Il lupo tra scienza e narrazione Attività 1
Laboratorio scientifico
Attività 2
Storytelling
Classe a 9.30-10; 10.15-10.45
Classe b 10.15-10.45; 9.30-10.00
Classe c 11-11.30, 11.45-12.15
Classe d 11.45-12.15 11.00-11.30
POMERIGGIO
Il lupo tra scienza e narrazione Attività 1
Laboratorio scientifico
Attività2
Storytelling
Classe e 14-14.30; 14.45-15.15
Classe f 14.45-15.15; 14-14.30
SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
Location: Sala 1000
Gioco da tavolo sul lupo
Vita da lupi
In passato sulle Alpi il lupo è stato demonizzato, cacciato e sterminato dall’uomo. Tuttavia, a distanza di un secolo, il lupo sta ritornando naturalmente nelle aree alpine dove l’uomo è presente. Come può l’uomo ora gestire in modo equilibrato e sostenibile il suo ritorno? Riusciranno uomini e lupi a convivere sull’arco alpino?
I ragazzi saranno coinvolti in “Vita da lupi”, un gioco da tavolo, grazie al quale i partecipanti vestiranno i panni di 5 branchi di lupo in movimento sull’intero arco alpino fra opportunità e pericoli, e un gruppo di gestori umani che potranno decidere se facilitare o meno la loro presenza.
Un gioco per capire in modo diretto e divertente quanto complesso sia il rapporto uomo–lupo e la responsabilità che è in capo alla specie umana.
MATTINO
Vita da lupi
Gioco da tavolo
Turni
Classe 1 9.30-11.00
Classe 2 9.30-11.00
Classe 3 9.30-11.00
Vita da lupi
Gioco da tavolo
Turni
Classe 4 11.15-12.45
Classe 5 11.15-12.45
Classe 6 11.15-12.45
POMERIGGIO
Vita da lupi
Gioco da tavolo
Turni
Classe 7 14-15.30
Classe 8 14-15.30
Classe 9 14-15.30
SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO
Location: Sala 300
Conferenza Il ritorno naturale del lupo sulle Alpi
Orario: 9.30 – 12
Relatori
Marta Gandolfi – MUSE “La conservazione e i progetti europei LIFE”
Claudio Groff – Servizio foreste e fauna PAT “Il ritorno naturale del lupo sulle Alpi”
Alessandro Brugnoli – Associazione Cacciatori Trentini “Le problematicità legate al ritorno naturale del lupo”

Il lupo suscita nell’immaginario collettivo un misto di fascino e timore, forse perché è da sempre protagonista di tante storie e leggende.

La presenza del lupo è una realtà che affascina ed intimorisce, dividendo l’opinione pubblica tra chi è felice di questo ritorno e chi lo vede solo come un problema. Negli anni ’70 in Italia il lupo era confinato sugli Appennini con un esiguo numero di individui.

Oggi nel Centro e Sud Italia i lupi sono circa un migliaio e negli ultimi vent’anni la specie è arrivata a colonizzare anche le Alpi, partendo da quelle Occidentali.

Ricercatori e studiosi, impegnati a diverso titolo sul Progetto Europeo LIFE WOLFALPS, incontrano gli studenti per raccontare loro il tema del ritorno naturale del lupo sulle Alpi, dalla Francia alla Slovenia, per fornire lo status aggiornato della popolazione di lupo sulle Alpi e per discutere in modo approfondito l’importante tematica della convivenza fra lupo e uomo. Una conferenza che potrà servire per sfatare i pregiudizi legati a questo predatore e conoscerlo più da vicino: la sua biologia, ecologia ed etologia, partendo dalle caratteristiche fisiche e biometriche dell’animale, passando per il riconoscimento delle sue impronte e delle piste e poi indagando la struttura gerarchica del branco e i fenomeni della dispersione.

Infine attraverso le esperienze e le azioni concrete intraprese nell’ambito del progetto si toccheranno i dibattuti temi della conservazione della specie a lungo termine e della sua gestione.

TE’ DEI DOCENTI
Vita da lupi
Un’occasione formativa informale per conoscere il lupo
Orario:
16.30 – 18.30
Target: docenti delle scuole primarie e scuole secondarie di primo e secondo grado.

Il Tè degli insegnanti rappresenta ormai da diversi anni un appuntamento formativo “informale” organizzato dal Muse e rivolto ai docenti di tutti i target scolastici. Un incontro in cui educatori, ricercatori e docenti colloquiano su tematiche scientifiche di grande attualità.

I docenti avranno la possibilità di “giocare” con VITA DA LUPI, un gioco da tavolo, grazie al quale i potranno capire in modo diretto e divertente quanto complesso sia il rapporto uomo–lupo e la responsabilità che è in capo alla specie umana.

Il lupo in passato è stato demonizzato, cacciato e sterminato dall’uomo. Tuttavia, a distanza di un secolo, il lupo sta ritornando naturalmente nelle aree alpine dove l’uomo è presente. Come può l’uomo ora gestire in modo equilibrato e sostenibile il suo ritorno? Riusciranno uomini e lupi a convivere sull’arco alpino? Questo e altro verrà dibattuto durante il gioco Vita da lupi.

L’appuntamento ha validità ai fini dell’aggiornamento. A conclusione di ciascun incontro verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

LA SERATA DEL TALK SHOW
Venerdì 24 marzo alle 20.30 presso il Museo Civico di Rovereto, in Borgo Santa Caterina, 41 a Rovereto (TN), si terrà l’incontro pubblico dal titolo: PREDE, ZANNE E CARABINE. Il lupo e i cacciatori: coabitazione e competizione in natura Il Lupo è presente sulle Alpi Occidentali ormai da molti anni, ora però è arrivato anche in Trentino.

Come lo accolgono i cacciatori? Un fastidioso antagonista nella predazione? Un affascinante collega cacciatore … per natura? Lo capiremo meglio grazie alla competenza di Francesca Cagnacci (FEM) e Luca Pedrotti (SFF).

Ne discuteremo, insieme, con Sandro Brugnoli (ACT) nonché con Beppe Meneguz (UNI Torino) e Arturo Plozza (Canton Grigioni CH) che conoscono direttamente la convivenza col lupo, in Piemonte e nel Canton Grigioni, anche dal punto di vista della gestione faunistico-venatoria.

LA SERATA DEL TEATRO
Sabato 25 marzo alle 20.30 presso il Palazzo dei Congressi di Riva del Garda è in programma lo spettacolo teatrale RENDEZ-VOUS 2200, una produzione di TrentoSpettacoli e MUSE con la collaborazione del Centro Servizi Culturali Santa Chiara. Ingresso gratuito.

Si tratta di uno spettacolo coinvolgente, volto alla creazione di un dibattito rispetto rapporto uomo- ambiente nella sua totalità, con particolare riferimento alla figura del lupo come animale emblematico del rapporto secolare, contrastato e ambivalente tra l’essere umano e la natura selvaggia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136