QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Expo Riva Hotel, numeri da record. Intervista a Carla Costa (Riva Fierecongressi): “Strategici i 70 corsi di formazione”

mercoledì, 8 febbraio 2017

Riva del Garda (Al. Pa.) – Un anno iniziato nel migliore dei modi, con numeri importanti e una rinnovata fiducia di espositori e visitatori. Oggi si concluderà Expo Riva Hotel, la 41esima edizione allestita presso il quartiere fieristico di Riva del Garda (Trento). Dopo l’intervista a Roberto Pellegrini, presidente di Riva del Garda Fierecongressi, abbiamo intervistato Carla Costa (nella foto), responsabile Area Fiere di Riva del Garda Fierecongressi.Carla Costa - Riva Garda

Dottoressa Costa, come è iniziato il 2017?

“Bene. Il 2017 è iniziato nel migliore dei modi: a gennaio abbiamo avuto ottimi risultati alla rassegna Expo Riva Schuh e in questa settimana stiamo assistendo a numeri importanti a Expo Riva Hotel. Si tratta di due rassegne differenti: la prima con il salone internazionale dedicato al settore delle calzature di volume, indirizzato esclusivamente agli operatori, mentre la seconda è articolata e coinvolge sia gli operatori che il pubblico”.

La 41esima edizione di Expo Riva Hotel rappresenta un record?

“La manifestazione ha fatto un balzo in avanti e di quest’edizione rimarrà a lungo un segno. Il primo dato è l’incremento di espositori e l’apertura di un padiglione in più per offrire spazi adeguati a tutti e 539 aziende, consorzio e operatori che hanno scelto di essere presenti con uno stand a Expo Riva Hotel. Inoltre le presenze sono aumentate rispetto alle edizioni precedenti e anche questo è un segnale del cambiamento in atto”.

Gli espositori sono attratti dalla fiera della Ristorazione e dell’Ospitalità?

“A mio parere è cambiato l’approccio: si cura di più lo stand, c’è maggior interesse e ogni espositore propone delle innovazioni. Questo è il cambiamento in atto, un segnale della voglia di uscire dagli anni della grande crisi e di progettazione, qualcosa di nuovo per catturare l’attenzione del pubblico. Quest’anno tutti gli espositori hanno curato nei dettagli i loro stand”.

La forza di questa manifestazione?

“Ha origini lontane, visto che si presenta da 41 anni e ogni edizione si rinnova con una veste accattivante. Riva Fierecongressi ha saputo – anche in momenti particolari – mantenere unita la rassegna, presentandosi sempre con tutti i settori merceologici della ristorazione, ospitalità e del turismo e i risultati ci stanno dando ragione”.

Di cosa va fiera dell’edizione 2017?

“Delle formazione. A Expo Riva Hotel sono stati promossi 70 corsi di formazione destinati a operatori del settore, bar e ristoranti e ognuno ha avuto un seguito di adesioni e un pubblico interessato sia per una formazione professionale sia per un interesse personale, oltre a conoscere le nuove tendenze del mercato. Noi  - grazie anche ad un accordo con un importante operatore – abbiamo creduto nella formazione e i risultati sono dalla nostra parte. Diciamo che siamo riusciti ad avere un giusto mix tra l’attività espositiva e quella formativa”.

Ora puntate sulla comunicazione?

“In passato siamo stati a Rimini e Jesolo presentando i nostri progetti e le manifestazioni. Quest’anno andremo in altre città italiane, facendoci conoscere. La comunicazione è sempre più importante per un ente fieristico come il nostro e le opportunità che si apriranno cercheremo di coglierle in modo tempestivo”.

I prossimi eventi ?

“Il 25 e 26 marzo si terrà Expo Riva Caccia Pesca Ambiente, la 12esima edizione. che fa da richiamo per un settore importante in Trentino e Nord Italia. Quest’anno puntiamo – oltre a coinvolgere le associazioni – alle istituzione e accanto alla Provincia di Trento e all’Università di Trento ci sarà la Provincia di Verona. Durante la rassegna ci sarà la possibilità di seguire interventi specifici, allestiremo uno spazio “Mezz’ora con l’esperto” su temi quali caccia e pesca, inoltre ci saranno approfondimenti su un argomento d’attualità, ad esempio quello della caccia al lupo. Nel caso specifico ci sarà un confronto aperto”.

Le altre rassegna?

“Il programma è ricco: a giugno ci sarà l’88esima edizione  di Expo Riva Schuh.l’ importante salone internazionale dedicato al settore delle calzature di volume, con le novità dell’inverno 2018, quindi Garda Wind Garda, l’’evento che focalizza la propria attenzione su una risorsa eccezionale per il Garda Trentino: il vento. Quest’ultima manifestazione è nuova e sarà in collaborazione con la Barcolana di Trieste. Cercheremo di avvicinare giovani e meno giovani agli sport d’acqua e approfondiremo argomenti qualio il vento e il microeolico con esperti  e docenti universitari”.

In autunno cosa ci sarà?

“Sono in calendario la 7^ edizione di “Io casa” e  la seconda edizione di “Trentino Sport Days”, che vedrà il coinvolgimento di sportivi e di importanti istituzioni, ad esempio il Coni Trentino. Il cartellone che abbiamo proposto nel 2017 è su due filoni: in primis ricalca le manifestazioni della nostra tradizione, in secondo luogo cerca di presentare al pubblico novità, coinvolgendolo direttamente, come nel caso delle rassegne sportive”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136