Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Esercitazione del soccorso in forra. Cinque delegazioni del CNSAS a Tignale

giovedì, 2 luglio 2015

Tignale – Il soccorso in forra, che interessa in particolare chi pratica canyoning o torrentismo, è uno degli ambiti più specialistici del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico). Oltre a disporre di una Scuola nazionale specifica per questo tipo di formazione, periodicamente si svolgono esercitazioni in scenari reali per testare nuove tecniche, per aggiornare i protocolli e per creare occasioni di confronto fra i tecnici preposti a questo genere di operazioni.

L’intervento in forra è particolarmente complesso e richiede competenze di tipo speleologico e alpinistico. Sabato 4 e domenica Soccorso alpino fiumi e grotte15 luglio 2015, a Tignale (Brescia), sul Lago di Garda, si terrà un’esercitazione che coinvolge tutte e cinque le Delegazioni del SASL – Servizio regionale lombardo del CNSAS (V Bresciana, VI Orobica, VII Valtellina – Valchiavenna, XIX Lariana e IX Sepelologica). Il ritrovo è nei pressi del porto, dove avverrà la suddivisione delle squadre e in seguito il trasferimento per l’esercitazione vera e propria nei torrenti Baes e Vione.<



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136