QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Dragon boat, ai Campionati Europei di Auronzo la Russia vince anche gli ultimi titoli sui 2000 metri

domenica, 5 luglio 2015

Auronzo di Cadore – Gran finale per i Campionati Europei di dragon boat la cui quarta e ultima giornata si è consumata oggi sul lago di Santa Caterina. Una kermesse che ha coronato al meglio una decina di giorni dedicati agli sport canoistici, prima con l’International Race di canoa velocità poi con l’Europeo per Nazioni e per Club, eventi organizzati dall’associazione veneziana Venice Canoe & Dragon Boat in collaborazione con Comune di Auronzo di Cadore e Consorzio Turistico Auronzo Misurina.

I NUMERI - Nel complesso ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo sono così stati accolti più di 2000 atleti (in rappresentanza complessivamente di 17 Paesi), prima gli oltre 700 canoisti, poi i 1300 che hanno dato vita iDragon boat  Auronzo0n quattro giorni a 179 gare su dragoni a 20 posti e minidragoni a 10 (categorie Junior, Senior e Master over 40/over 50, Social; misti-uomini-donne) sui 200, 500 e 2000 metri, quest’ultima distanza protagonista nella giornata odierna. Nell’Europeo numeri alla mano 26 club sono andati a medaglia, mentre tra le Nazioni in 7 sono salite sul podio nelle gare internazionali e Russia ed Ucraina si sono spartiti i titoli continentali in palio. (Nella foto agenzia Matteo Bertolin una delle ultime gare) 

NAZIONI -
Nel pomeriggio  occhi puntati sulla categoria Senior uomini, conclusa con l’ennesima vittoria della Russia (8’15’’140) davanti a Spagna, Ungheria e Italia, mentre l’Ucraina è stata fermata da problemi tecnici all’imbarcazione. Nella finale Senior misti, con ben sette equipaggi in acqua, ancora dominio russo (9’02”710) davanti a Ungheria e Repubblica Ceca (prima medaglia europea). Anche nell’ultima sfida da titolo europeo (Master misti over 40) trionfo russo (9’20”890) davanti Ungheria ed l’Italia che chiude in bellezza col bronzo. Nelle sfide senza assegnazione di titolo europeo ancora Ungheria prima sulla Russia nel Master uomini over 40, ma la Nazionale magiara nella stessa gara al femminile è stata squalificata (errore nel percorso) lasciando l’oro all’Italia che comunque aveva fatto segnare il miglior riscontro cronometrico. Nei minidragoni categoria Senior successi per Ucraina tra gli uomini e Ungheria tra le donne, nei Master uomini over 40 l’Italia (9’26’’080) ha messo in fila Ungheria, Svezia e Russia, mentre negli over 50 gli Azzurri si sono arresi alla Russia. Tra le donne Master over 40 il podio ha visto invece nell’ordine i team ungheresi primi e secondi con terza la Romania. I componenti della Nazionale italiana.

CLUB ITALIANI – In mattinata due medaglie per i dragoni a 20 della Canottieri Comunali Albalonga, argento nel Senior donne e bronzo nel Senior uomini che ha visto la Canottieri Ticino Pavia seconda. Argenti anche per la Canottieri Comunali Firenze nel Master uomini over 40, per la Canottieri Padova nel Senior misti (categoria che ha visto terza la Punta Sorresca Sabaudia) e per il Canoa Kayak Auronzo Misurina giunto per la nona volta secondo nel Junior misti sempre alle spalle dei tedeschi del Green Dragons Jugend. Nei minidragoni argento per Albalonga (Master uomini over 50) davanti a Firenze (d’argento anche nei Master misti over 50).

I MEDAGLIERI – Squadre di club: Dragonboat Club of Szeged (Ungheria) 9 ori, 1 argento; Green Dragons Jugend (Germania) 9 ori; Moscow Dragons (Russia) 6 ori, 1 argento, 2 bronzi; Centro Flying Turbos (Germania) 6 ori, 4 argento, 4 bronzo; Storm (Russia) 6 ori; Canottieri Comunali Albalonga (Italia) 3 ori, 4 argenti, 3 bronzi; Drag Attack Wuppertal (Germania) 3 ori, 3 argenti, 3 bronzi; Obudai Sarkanyok (Ungheria) 3 ori, 3 argenti, 2 bronzi; Speed Dragons (Ungheria) e Wild Geese-Vadliba (Ungheria) 3 ori, 3 argenti; Dragon Boat Pinatar (Spagna) 2 ori, 1 bronzo; Canottieri Padova (Italia) 1 oro, 5 argenti, 1 bronzo; Vaskakas (Ungheria) 1 oro, 3 argenti, 1 bronzo; Punta Sorresca Sabaudia (Italia) 1 oro, 3 bronzi; Moravian Dragons (Repubblica Ceca) 1 oro; Canoa Kayak Auronzo Misurina (Italia) 9 argenti; Canottieri Comunale Firenze (Italia) 5 argenti, 1 bronzo; Canottieri Ticino Pavia (Italia) 4 argenti, 2 bronzi; Balatoni Kajak-Kenu Eveza (Ungheria) e Dragon Aqua (Ungheria) 3 argenti; Eaglemontain Dragons (Svezia) 2 argenti; Gyvse (Ungheria) e Vointa Arad (Romania) 1 argento; A-Ha Dragon (Ungheria) 2 bronzi; Idroscalo Club Milano (Italia) e Sport Nautique Besancon (Francia) 1 bronzo. Gare internazionali per Nazioni: Ungheria 16 ori, 8 argenti , 4 bronzi; Russia 8 ori, 1 argento; Italia 4 ori, 14 argenti, 7 bronzi; Ucraina 4 ori, 6 argenti; Svezia 1 oro, 1 argento, 7 bronzi; Romania 1 argento, 2 bronzi; Spagna 1 argento. Titoli Europei per Nazioni: Russia 7 ori; Ucraina 2 ori, 1 argento; Italia 3 argenti, 2 bronzi; Ungheria 4 argenti, 4 bronzi; Spagna 1 argento; Romania, Svezia e Repubblica Ceca 1 bronzo.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136