QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Degustando l’Oltresommo, camminata enogastronomica tra paesaggi e tradizioni dell’Alpe Cimbra

sabato, 16 luglio 2016

Folgaria – Tutto pronto per “Degustando l’Oltresommo”. Domani – domenica 17 luglio – è in programma “Degustando l’Oltresommo”, manifestazione nata dall’idea dei gruppi di volontariato locali, che da anni si impegnano nell’organizzazione di eventi, di condividere un progetto unico, di valore, con lo scopo di unire le varie frazioni che compongono questa fetta dell’Altopiano di Folgaria.

Lavarone

E’ un viaggio dai confini meravigliosamente incerti attraverso paesaggi e tradizioni antiche della terra Cimbra, che domani a Folgaria inaugura un’avventura enogastronomica attraverso le piccole frazioni cimbre dell’Oltresommo.

Una camminata enogastronomica di 10 chilometri lungo il Sentiero dell’Acqua, tra antichi mulini e segherie, attraverso i borghi di San Sebastiano, Tezzeli, Cueli, Carbonare e Nosellari, immersa nella natura, di livello semplice, adatta alle famiglie.

Lungo il percorso saranno disposti dei “Punti Goderecci” in cui i partecipanti potranno assaggiare i prodotti tipici locali realizzati esclusivamente sull’Alpe Cimbra di Folgaria, Lavarone e Lusérn: dal formaggio Vezzena, al miele dei nostri apicoltori, dai salumi tipici, alle “focacce cimbre”.

Saranno previste anche le visite, all’Antica segheria dei “Mein”, al Mulino “Cuel”, restaurato e rimesso in moto dopo 60 anni e lungo il sentiero escursionistico delle Trincee di Nosellari.

Lungo il percorso sono poste numerose bacheche illustrative in cui viene raccontata la storia di questi luoghi. La cultura di questi antichi masi sarà accompagnata dal sottofondo del torrente Astico. I colori e i sapori si fonderanno in un’esperienza unica e ricca di piacere. Si incontreranno musicanti, folletti del bosco, merlettaie e tanti personaggi che vivono l’alpeggio.

Un evento unico nel suo genere, ricco di storia, natura e piaceri culinari, tutti da scoprire: all’edizione 2016 sono attesi oltre 1000 partecipanti che potranno partire da San Sebastiano in un orario compreso tra 8.30 e le 11.00 e decidere con quale velocità percorrere l’intero percorso. Il rientro da Nosellari è previsto per chi lo desidera con bus-navetta.

IL PERCORSO:
Partenza San Sebastiano dalle ore 8.30 alle 11.30 “Yogurt, torta casereccia, succo alla mela”

1^ tappa Tezzeli “Vezzena vecchio con miele e tartine al cotto affumicato, pane e maremellata”
2^ tappa Bait del Laimer (località “Orbat”) “Anguriata”
3^ tappa Cueli, Liberi “Dolce”
4^ tappa Zechlerbis ( sorgente acqua) “Rinfresco”
5^ tappa Carbonare “Pane luganega e Vezzena fresco”
6^ tappa Al Capitel  ”Rinfresco”
7a tappa Prà di sopra (Facoltativo) “Aperitivo”

Arrivo Nosellari (campo sportivo) “Menù completo”

COSTO PARTECIPAZIONE:
Prevendita
adulto: 18 €
bambini da 7 a 14 anni: 14 €
bambini da 0 a 6 anni: gratuito

In loco il giorno dell’evento
adulto: 20 €
bambini da 7 a 14 anni: 16 €
bambini da 0 a 6 anni: gratuito

Durata del percorso circa 4ore.  Lunghezza di 10 chilometri (percorso completo), 8,5 chilometri (percorso breve) tutti in discesa o pianura.
Adatto alle famiglie.

Sarà attivo un servizio navetta dalle ore 8.30 alle 16.30 – è consigliabile parcheggiare l’automobile a Nosellari (arrivo), da li partirà la navetta che vi condurrà a San Sebastiano (partenza).
PRENOTAZIONI:
Azienda per il Turismo Alpe Cimbra
tel. 0464 724100 info@alpecimbra.it www.alpecimbra.it


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136