Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Definite le tappe della 21ª Val di Fassa Running: programma e percorso

sabato, 18 maggio 2019

Alpe di Lusia – Cinque frazioni, 54,4 chilometri da percorrere in totale e, complessivamente, 2.873 metri di dislivello positivo, 1.070 concentrati nel solo gran finale con arrivo all’Alpe di Lusia. Sono queste le coordinate della Val di Fassa Running 2019, la corsa a tappe più amata d’Italia, che nel 2018 vide al via oltre 500 atleti di undici nazioni e che quest’anno taglierà il traguardo delle 21 edizioni. Gli organizzatori hanno atteso la primavera per definire i tracciati di gara, complice l’ondata di maltempo dello scorso autunno, che aveva suggerito allo staff capeggiato dal presidente Armando Mich di attendere il termine dell’inverno per disegnare un percorso in grado di soddisfare i necessari requisiti legati alla sicurezza.

Come da tradizione saranno cinque le giornate di gara, con partenza domenica 23 giugno e ultima fatica venerdì 28 giugno. Nel mezzo, mercoledì 26 giugno, ci sarà la consueta giornata di riposo. Lo start verrà dato da Soraga, sede della prima frazione, che chiamerà i concorrenti a confrontarsi su un tracciato di 10,6 chilometri e 535 metri di dislivello. Difficoltà simili per la seconda tappa, che avrà in Vigo di Fassa il proprio cuore pulsante: i chilometri da percorrere, in questo caso, saranno 10,7, con un dislivello positivo di 590 metri. Dopo il felice esperimento dello scorso anno, verrà riproposta la gara in notturna di Pozza di Fassa, che avrà luogo martedì 25 giugno su un percorso piuttosto filante di 8,2 chilometri e 153 metri di dislivello. Mercoledì 26 giugno, come anticipato, i runner potranno tirare il fiato e recuperare energie in vista del gran finale. La quarta tappa si terrà a Canazei e avrà uno sviluppo di 8,5 chilometri, con 525 metri di dislivello, a precedere il consueto “tappone” conclusivo. Lo scenario di gara dell’ultima frazione sarà l’Alpe di Lusia, che venerdì 28 giugno deciderà le sorti della 21« Val di Fassa Running, tornando a ospitare l’atto finale della corsa a distanza di sei anni dall’ultima volta. I concorrenti, in questo caso, prenderanno il via da Moena e raggiungeranno il traguardo dopo aver coperto 7,4 chilometri e 1.070 metri di dislivello.

Intanto proseguono a buon ritmo le iscrizioni, da inviare mediante il sito della manifestazione www.valdifassarunning.it. Terminato il primo step il 31 marzo, gli aspiranti concorrenti potranno garantirsi un pettorale versando la quota di 80 euro entro il 31 maggio, mentre per quanti lo faranno successivamente (dal primo al 17 giugno) la cifra sarà di 90 euro. Per gli iscritti dell’ultima ora, infine, sarà possibile effettuare l’operazione direttamente al ritiro pettorali nelle giornate di sabato 22 e domenica 23 giugno, versando la quota di 95 euro.

Le tappe della Val di Fassa Running 2019

Domenica 23 giugno - 1ª tappa: Soraga (10,6 km, dislivello 535 metri)
Lunedì 24 giugno - 2ª tappa: Vigo di Fassa (10,7 km, dislivello 590 metri)
Martedì 25 giugno - 3ª tappa: Pozza di fassa – notturna (8,2 km, dislivello 153 metri)
Mercoledì 26 giugno - Riposo
Giovedì 27 giugno - 4ª tappa: Canazei (8,5 km, dislivello 525 metri)
Venerdì 28 giugno - 5ª tappa: Moena-Lusia (7,4 km, dislivello 1.070 metri)



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136