QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Debertolis e Laner trionfano alla Transalp, Cattaneo e Longo chiudono terzi

sabato, 23 luglio 2016

Arco – Massimo Debertolis e Andreas Laner calano il “settebello” nell’ultima tappa della Bike Transalp e bissano il successo dello scorso anno nella impegnativa corsa a tappe riservata agli specialisti delle ruote grasse che si è conclusa oggi ad Arco, con Johnny Cattaneo e Tony Longo terzi sia di tappa che nella classifica generale assoluta.debertolis longo mtb transalp

L’ultima delle sette frazioni in programma è scattata da Trento e ha chiamato gli atleti in gara a coprire 53,60 km e 2042 metri di dislivello, con la scalata verso Sardagna, Malga Brigolina e Bocca Vaiona inserita nella prima parte del percorso. Debertolis e Laner hanno apposto il sigillo al proprio trionfo con la settima vittoria in altrettante giornate di gara e hanno tagliato il traguardo di Arco dopo 2h58’29”, staccando di ben 6’49” i costaricani Dax Jaikel e Federico Ramirez, secondi anche nella classifica generale finale a 45’45” dalla coppia della Wilier Force. Per Debertolis, oltre alla gioia per essere riuscito a bissare insieme al compagno d’avventura Laner il successo dello scorso anno, c’è anche la soddisfazione per aver centrato il bersaglio grosso sia nella Transalp su strada che in quella riservata ai biker.

A completare il trionfo della Wilier Force ci hanno pensato il trentino Tony Longo e il bergamasco Johnny Cattaneo che, dopo la vittoria di tappa conquistata ieri a Trento, sono riusciti a salire nuovamente sul podio nell’ultima frazione, chiudendo terzi a 1’19” dai leader della generale, gli austriaci Hermann Pernsteiner e Daniel Geismayr. Il trentino e il bergamasco sono stati preceduti nella volata per la piazza d’onore dal duo del Team Bulls Platt-Huber e hanno chiuso terzi anche in classifica generale, coronando con un posto sul podio una bella rimonta.

«Il bilancio finale non può che essere positivo – spiega Massimo Debertolis, che è anche il team manager della Wilier Force -. Laner ed io siamo riusciti a imporci nuovamente tra i master vincendo tutte le tappe, quindi più di così era davvero difficile pensare di fare. Per me, tra l’altro, la soddisfazione è doppia, perché sono riuscito a centrare una bella doppietta alla Transalp, vincendo prima quella su strada e poi questa riservata ai biker. Anche Longo e Cattaneo si sono ben comportati, centrando un successo di tappa e altri tre podi: il loro terzo posto finale è da considerarsi un bel risultato, soprattutto perché Cattaneo ha dovuto fare i conti con problemi fisici nei primi giorni di gara. Poi si sono resi protagonisti di una bella rimonta e hanno dimostrato tutta la propria tenacia e le proprie qualità».

Classifica maschile assoluta settima e ultima tappa: 1. Hermann Pernsteiner-Daniel Geismayr (Centurion Vaude 2) in 2h44’10”6; 2. Karl Platt-Urs Huber (Team Bulls) a 1’18”7; 3. Johnny Cattaneo-Tony Longo (Wilier Force 1) a 1’19”1

Classifica generale finale maschile assoluta: 1. Hermann Pernsteiner-Daniel Geismayr (Centurion Vaude 2) in 22h48’50”0; 2. Karl Platt-Urs Huber (Team Bulls) a 16’34”; 3. Johnny Cattaneo-Tony Longo (Wilier Force 1) a 21’45”

Classifica master settima e ultima tappa: 1. Massimo Debertolis-Andreas Laner (Wilier Force 2) in 2h58’29”4; 2. Dax Jaikel-Federico Ramirez (Sevencard-Lacoinex) a 6’49”6; 3. Pablo Bolanos-Dennis Porras (Pb Metals-7C) a 11’22”5

Classifica generale finale master: 1. Massimo Debertolis-Andreas Laner (Wilier Force 2) in 25h13’25”2; 2. Dax Jaikel-Federico Ramirez (Sevencard-Lacoinex) a 45’45”; 3. Max Friedrich-Stefan Danowski (toMotion Racing by black tusk/Bergamont) a 1h37’35”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136