QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Darfo, incontro alle Terme su “Bullismo e cyberbullismo”

lunedì, 17 luglio 2017

Darfo Boario Terme – Un momento di confronto tra amministratori locali e studenti sul tema “Formazione e contrasto al bullismo e cyberbullismo”, alle Terme di Darfo Boario (Brescia), promosso dall’istituto Olivelli-Putelli di Darfo, che ha visto la presenza di docenti, studenti e sindaci che hanno illustrato le loro idee. L’iniziativa si inserisce nel progetto “Il gomitolo e la rete” - Summer School residenziale contro il bullismo.  darfo bullismo

L’istituto “Olivelli Putelli”, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Pari Opportunità, ha predisposto un progetto che offra ai giovani educatori una riflessione di base sul valore insostituibile e irriducibile della persona umana sul fondamento di ogni azione contro il bullismo e contro ogni genere di sopraffazione per poi affrontare il bullismo attraverso differenti punti di vista: quello psicologico, quello pedagogico, quello giuridico, attraverso il ricorso a esperti in grado di comunicare efficacemente con i ragazzi.

L’obiettivo è fornire ai giovani peer educators un’adeguata formazione su tre principali aspetti: l’educazione alla differenza, nel rispetto di ogni persona, l’educazione alla legalità e alla sicurezza nella navigazione nel web e nell’utilizzo dei social network. Attraverso attività laboratoriali e momenti di socializzazione e condivisione che costituiranno un’ulteriore e altrettanto significativa attività formativa, i giovani acquisiranno abilità e matureranno competenze sociali: dall’ascolto dell’altro, al confronto e alla condivisione di progetti e idee, alla progettualità concreta, sperimenteranno come valori e effettive relazioni costituiscono l’unica base sicura per una vera rete di relazioni che possano poi proseguire sulle piattaforme social.

Un prodotto delle attività laboratoriali potrebbe essere la realizzazione di una piattaforma lombarda contro il bullismo, nata dalla condivisione e dalla conoscenza nel mondo reale tra  utenti. Un momento particolarmente importante delle attività della summer school sarà l’escursione in battello sul lago d’Iseo, attraverso la quale i ragazzi potranno farsi portavoce festosi e trascinanti del contrasto al bullismo e al cyber bullismo attraverso incontri con le autorità locali e con la popolazione.

Alla serata erano presenti numerosi sindaci: Barbara Bonicelli di Artogne, Emilio Antonioli di Gianico, Ezio Mondini di Darfo, Cristian Molinari, vicesindaco di Rogno, Rinaldi Patrick, assessore politiche sociali comune Costa Volpino, Francesco Ghiroldi, sindaco di Piancogno, Paolo Erba sindaco di Malegno, Gabriele Prandini, sindaco di Braone, a Francesca Stefani, vice sindaco di Losine, Marzia Romano sindaco di Cerveno, Cristian Farisè sindaco di Ossimo, Fabio De Pedro di Paspardo ed Elena Broggi sindaco di Ono San Pietro.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136