QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Darfo Boario Terme in fiore, svelato il programma dell’evento

mercoledì, 19 aprile 2017

Darfo Boario Terme – E’ stata presentata la manifestazione ”Darfo Boario Terme in Fiore”, in programma sabato 22 e domenica 23 aprile. ”Una città non si misura dalla sua lunghezza o larghezza, ma dall’ampiezza della sua visione e dall’altezza dei suoi sogni”: da questo messaggio di Herb Caen prende spunto l’evento del prossimo weekend.

RIECCO DARFO BOARIO TERME IN FIORE
Apre con straordinarie premesse l’evento ideato e coordinato da Loretta Tabarini (nella foto) che l’Amministrazione comunale promuove ogni anno nella cornice del Parco delle Terme di Boario. Quest’anno avrà un tocco in più: infatti “Darfo Boario Terme in Fiore 2016″ si è aggiudicata la corona d’alloro del Premio Nazionale “Italive” bandito da Ministero del Turismo, Codacons, Autostrade d’Italia e Associazioni consumatori quale migliore evento d’Italia nella categoria “Mostre, mercati e fiere”. Loretta Tarabini

Lo storico Parco delle Terme con le sue architetture Liberty e il viale di taxodium che indirizza lo sguardo alla vertiginosa parete dolomitica del Monte Altissimo sono alcuni degli aspetti che rendono unico questo appuntamento – afferma il vicesindaco di Darfo Boario, Attilio Cristini -, inoltre la presenza di Espositori capaci di proporre colture floreali di grande interesse e varietà, artigianato e design, arredo e attrezzature da giardino, riciclo creativo e rispetto ambientale, oggetti ed accessori di ispirazione flora e fauna, offre sempre nuove suggestioni al crescente numero di visitatori alla ricerca di novità ed eccellenze“.

L’edizione 2017 si propone ambiziosamente di soddisfare le aspettative dei molti che attendono il prossimo weekend. “Il tema che caratterizza Darfo Boario Terme in Fiore 2017 si proietta sulla diffusione della cultura del decoro e del verde aprendo una riflessione sull’essenziale contributo che il verde urbano conferisce alla qualità della vita – continua Attilio Cristini -. In particolare, sarà il Convegno di studio “Costruzione del paesaggio: il verde nell’ambito urbano” del pomeriggio di sabato 22 aprile ad approfondire il dibattito e a proporre nuovi stimoli di riflessione grazie alla presenza di esperti, studiosi e docenti universitari”.

Il convegno sarà affiancato dalla mostra-rassegna di proiezione di immagini “Verde urbano. Lo sguardo dell’architetto” a cura dell’associazione Architetti Camuni, dalla mostra fotografica “Ho solo fiori per la testa” promossa dal Circolo Fotografico Grandangolo e dalla mostra “Bonsai” del Bonsai Club Lumezzane.

La visita agli stand sarà resa ancora più piacevole dalle esibizioni musicali degli allievi del Conservatorio di Darfo e della Libera Accademia di Musica “Vivaldi”, dai Concerti e Tributi nonché da corsi di arte floreale. Imperdibili lo spettacolo “Il fiore all’occhiello” , la sfilata di “Petali di Moda” e le numerose sorprese accattivanti.

La manifestazione, per le sue caratteristiche e peculiarità, è il risultato di molteplici collaborazioni e straordinari contributi da parte di molte Associazioni ed Enti che Loretta Tabarini, coordinatrice dell’evento è riuscita a riunire, garantendo elevata qualità e creatività, donando ancora una volta, con il suo impegno, l’ essenziale.

UN FIORE NEL PIATTO
In questa festa dedicata al mondo del verde, dei fiori e del bello, il Concorso Gastronomico “Un Fiore nel Piatto” a tema fiori commestibili ed erbe spontanee, spicca per originalità ed unicità: concluso qualche giorno fa con la proclamazione dei ristoratori vincitori – che ha visto emergere l’eccellenza dell’ “Hostaria Corte di Bacco di Edolo” con il premio per Antipasto e Secondo, del ristorante “Le Antiche Rive di Salò” per il primo e del ristorante “Pizzcamì di Borno” per il dessert, il concorso ha avuto pregevoli giurati come Riccardo Camanini – Cuoco dell’anno 2017; Germano Bana – Direttore di Vini e Cucina Bresciana e Graziano Bianchetti dell’Associazione Italiana Sommelier e Docenti dell’Istituto Alberghiero Olivelli e Putelli, che hanno avuto molta difficoltà di giudizio vista la bellezza artistica dell’impiattamento e l’altissima qualità delle ricette proposte da i ristoranti finalisti:

Aglio e Oglio – Darfo Boario Terme (Brescia)
Aglio e Oglio- Rogno (Bergamo)
Al Campanile- Darfo Boario Terme (Brescia)
Archeopark – Darfo Boario Terme (Brescia)
Bella Iseo – Iseo (Brescia)
Giardino – Breno (Brescia)
Hotel Rizzi Aquacharme – Darfo Boario Terme (Brescia)
La Cuna del Lac – Darfo Boario Terme (Brescia)
La Curt – Artogne (Brescia)
La Storia – Darfo Boario Terme (Brescia)
Ol Giupì e la Margì – Bergamo
Cappuccini Resort – Cologne (Brescia)
Roncadizza Lumaghera – Darfo Boario Terme (Brescia)

CONCORSO UN FIORE NEL PIATTO DARFO

I piatti che comporranno il menù floreale 2017 saranno protagonisti della serata di gala del 9 maggio prossimo che si terrà presso l’istituto Alberghiero di Darfo Boario Terme ove i presenti potranno gustare i sapori, i profumi e i cromatismi degli chef-artisti in concorso (info e prenotazioni: 339.8824098 Loretta Tabarini – Ideatrice del Concorso).

“Darfo Boario Terme in Fiore – conclude il vicesindaco – è una esperienza di bellezza che si coglie nei fiori,nei colori, nei suoni, nei profumi, nei sapori. È una esperienza che coinvolge tutta la persona e tutte le persone; lascia piacevoli ricordi sempre vividi nel tempo”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136