QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Dapit e Bazzana già iscritti al Sellaronda Trail Running: assegnerà il titolo italiano della specialità ultra

sabato, 16 agosto 2014

Val Badia – Il vincitore delle ultime due edizioni Fulvio Dapit e il grintoso bergamasco Fabio Bazzana sono i primi due iscritti eccellenti alla quarta edizione del Sellaronda Trail Running, che si disputerà sabato 13 settembre con partenza in Val Badia. Una competizione valida come prova unica di campionato italiano trail, nonché inserita nel circuito Salomon Trail Tour Italia, la quale, per il principio di alternanza annuale della località di partenza e arrivo, quest’anno avrà come centro nevralgico il suggestivo paese di Colfosco.Tovel running

Il Sellaronda Trail Running ha dunque bruciato le tappe, visto l’inserimento sin dalla seconda edizione nel circuito ideato dalla prestigiosa azienda internazionale di materiale tecnico, ma soprattutto per l’importante riconoscimento assegnatogli quest’anno dalla Federazione nazionale (Fisky), che ha deciso di titolare la manifestazione del Trentino Alto Adige come prova unica di campionato italiano ultra trail.

Ma non è tutto, poiché la kermesse ladina da due anni è certificata come competizione valida per l’assegnazione di 2 punti nella graduatoria d’iscrizione al prestigioso Ultra Trail du Mont-Blanc®.

Non è dunque un caso che ad un mese dallo start si registri la presenza già di oltre 100 adesioni per una competizione che richiede comunque una notevole preparazione, visti i chilometri e il dislivello rilevanti che bisogna affrontare. E nelle prossime settimane si attende un ulteriore aumento di partecipanti, che potranno iscriversi scaricando l’apposito modulo dal sito sellarondatrailrunning.com.

Fino al 31 agosto la quota è fissata in 50 euro (dal 1° settembre 70 euro) e dà diritto ad una splendida t-shirt tecnica per tutti i finisher, ai ristori, ai servizi navetta e al pasta party, nonché ad un aperitivo di benvenuto il venerdì dopo il briefing tecnico.

Per quanto riguarda il percorso è identico a quello dello scorso anno, che rispetto alle prime due edizioni aveva subito alcune modifiche non sostanziali e un leggero allungamento, per un totale di 56,9 chilometri e un dislivello positivo di 3700 metri e negativo della stessa misura.

Lo start verrà dunque dato alle 6 del mattino dai 1558 metri di Colfosco, quindi i partecipanti affronteranno il giro del Gruppo del Sella in senso orario, passando verso Passo Campolongo fino ai 2160 metri del Bec de Roces, quindi discesa ai 1602 metri di Arabba.

Ristoro e si sale nuovamente ai 2487 metri di Portavescovo, quindi si lascia il territorio Veneto per arrivare ai 2239 metri di Passo Pordoi, quindi la discesa in Trentino verso i 1450 metri di Canazei e la risalita ai 2251 metri di Passo Sella, spostandosi in Alto Adige con passaggio successivo ai 1563 metri di Selva di Val Gardena dove quest’anno è stato ist ituito un traguardo volante denominato “Sprint Felix” presso Casa Helene (km 47), che vedrà l’assegnazione di 100 euro al primo maschio e prima femmina.

Non resterà nemmeno il tempo di fiatare che subito dopo inizierà l’ultima salita verso la Dantercepies (2305 metri) e ultima discesa verso il traguardo di Colfosco.

Il programma prevede alle ore 16 di venerdì 12 settembre l’apertura dell’ufficio gare presso sala “Tita Alton” di Colfosco, quindi alle 18.30 il briefing tecnico nello stesso luogo e a seguire l’aperitivo di benvenuto a tutti i partecipanti. Sabato alle 4.30 la riapertura dell’ufficio gare e alle 6 del mattino lo start. L’arrivo dei primi concorrenti è previsto per le 12 e la premiazione a chiusura evento (ore 18) presso la sala “Tita Alton” di Colfosco.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136