QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Cronoscalata da Tesero per il terzo Trofeo Passo Pampeago: domenica alle 10.30 la terza prova dell’UpHill

venerdì, 19 settembre 2014

Passo Pampeago - La Val di Fiemme e la salita di Pampeago si preparano a vivere un’altra giornata all’insegna delle due ruote. Domenica, infatti, sarà di scena la 3.a edizione del Trofeo Passo Pampeago, la cronoscalata che celebra nel miglior modo possibile una delle salite più impegnative ed apprezzate dell’intero arco dolomitico: 10,5 km di arrampicata e oltre mille metri di dislivello per arrivare da Tesero ai 2000 metri del Passo di Pampeago/Reiterjoch, ai piedi delle pareti rosa del massiccio del Latemar.paolo de carli tesero pampeago

Il dislivello complessivo è di 1020 metri circa e la pendenza media si attesta sul 10% con i tratti più ripidi in cui si raggiunge anche il 16%. Si tratta, dunque, di una salita sicuramente molto stimolante per gli appassionati di questo genere di gare, ma anche per tutti coloro che amano mettersi alla prova visto che l’ascesa offre ben pochi tratti in cui poter tirare il fiato. Le iscrizioni chiudono stasera alle 20.00 e per prendere parte al Trofeo Passo Pampeago, aperto sia alle bici da corsa che alle mountain bike, basta mettersi in contatto con gli organizzatori agli indirizzi uslitegosa@gmail.com o info@latemar.it.

La prova di domenica sarà anche la terza e ultima tappa dell’UpHill Challenge, un circuito di cronoscalate su ascese da veri duri che include anche la Volano – Monte Finonchio nei pressi di Rovereto (TN) e la Extreme Race Punta Veleno, nel veronese. I principali protagonisti del challenge sono attesi “al cancelletto” domenica mattina a partire dalle 10.30 in Piazza Nuova a Tesero, sede di partenza.

Al maschile il primo favorito è di certo Jarno Varesco, atleta di casa, vinse la scorsa edizione della cronoscalata di Pampeago e domenica per fare suo il challenge dovrà guardarsi le spalle soprattutto dal biker Loris Casna, distanziato di 1’27’’ in generale, mentre in campo femminile Serena Gazzini sembra non avere rivali dall’alto del suo margine rassicurante (quasi 8 minuti) su Claudia Wegmann, vincitrice della scorsa edizione del Trofeo, e su Annalisa Adami.

Nonostante sia solo alla terza edizione, il Trofeo Passo Pampeago si sta già affermando come una classica di fine estate nel panorama ciclistico trentino con decine di iscrizioni pervenute anche da fuori provincia.

La prova è organizzata dall’US Litegosa di Panchià, capitanata da Dario Bellante, in collaborazione con lo Ski Center Latemar i cui impianti possono essere utilizzati da familiari e seguito per giungere alla zona arrivo e godersi una splendida giornata al Passo di Pampeago, nei prati al confine fra il Trentino e l’Alto Adige all’ombra delle Dolomiti, patrimonio UNESCO.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136