QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Corsa in montagna: Marco De Gasperi conquista il titolo italiano. Successo di Elisa Desco

lunedì, 28 luglio 2014

Passo Presolana – Altro successo di Marco De Gasperi. Quando Marco De Gasperi (nella foto sotto) è in forma, gli avversari lottano per il secondo posto del podio. E così ieri,nel Presolana Trail valevole come Campionato Italiano di Corsa in Montagna Lunghe Distanze, il forestale di Bormio ha conquistato la maglia tricolore con il tempo finale di 2:07’28” attraverso i 20 chilometri del tracciato con 2.100 metri di dislivello.

Ma per il portacolori del Team Scott non è stata una passeggiata, perché la prima parte della gara, dal Passo della Presolana al Passo Pozzera, ha vissuto sul duello serrato con il valdostano Xavier Chevrier dell’Atletica Valle Brembana, che ha guadagnato una ventina di secondi sul valtellinese. Il ragazzo nato ad Aosta ma residente a Nus (Valle d’Aosta) è l’astro nascente della corsa in montagna e vanta un palmares con un titolo di campione europeo (2012) e mondiale (2Corsa Marco De Gasperi013), oltre che medaglia d’oro a squadre nella passata rassegna iridata e un titolo iridato Juniores nel 2009.

Purtroppo, problemi addominali hanno costretto Chevrier a rallentare e farsi raggiungere e superare da De Gasperi, quest’ultimo lanciato in un monologo nella successiva discesa: per lui una fuga solitaria per tutta la seconda parte di gara. Per Chevrier una debacle improvvisa, tanto che Rolando Piana del GS Genzianella ne ha approfittato superando e conquistando così la medaglia d’argento con il tempo di 2:10’44”, mentre sul terzo gradino del podio sale Xavier Chevrier a oltre 8 minuti dal vincitore.

Sul fronte femminile netto il successo di Elisa Desco, la 32enne di Savigliano, in provincia di Cuneo ma che difende i colori dell’Atletica Alta Valtellina: l’atleta del team Scott chiude il Presolana Trail in 2:36’02” (pari al 26esimo tempo assoluto) vestendo così la maglia tricolore di Campionessa Italiana Lunghe Distanze. Staccata di quasi cinque minuti Debora Cardone dell’Atletica Valli di Lanzo, mentre la medaglia di bronzo la mette al collo la portacolori dell’Atletica Giò 22 Rivera, Cristina Dosio.

Soddisfazione nello staff organizzativo di Fly-Up e X Bionic Running Team che, dopo la pioggia di ieri in occasione del Kilometro Verticale, ha potuto confezionare una competizione sotto il sole. «Questo doppio tricolore per la Fidal ha rappresentato il primo tentativo di unire nello stesso weekend le due diverse specialità – ha commentato Paolo Germanetto presente nella veste di coordinatore nazionale Fidal Corsa in Montagna – e dal punto di vista tecnico ne sono uscite due belle gare, con vincitori e piazzati di livello assoluto. Un esperimento che merita di rinnovarsi in futuro».

Campionato Italiano FIDAL Lunghe Distanze

Classifica Maschile

1. Marco De Gasperi GS Forestale 2:07’28’’
2. Rolando Piana GSD Genzianella 2:10’44’’
3. Xavier Chevrier Atletica Valli Bergamasche 2:15’40’’
4. Riccardo Faverio GS Orobie 2:16’02’’
5. Elia Costa GS Quantin 2:18’20’’
6. Alberto Comazzi GSD Genzianella 2:20’25’’
7. Marco Leoni GS CSI Morbegno 2:20’25’’
8. Mauro Stoppini GSD Genzianella 2:21’23’’
9. Paolo Poli La Recastello 2:22’34’’
10. Cristian Sommariva Atletica Dolomiti Belluno 2:22’40’’

Classifica Femminile

1. Elisa Desco Atletica Alta Valtellina 2:36’02’’
2. Debora Cardone Atletica Valli di Lanzo 2:40’55’’
3. Cristina Dosio Atletica Giò 22 Rivera 2:44’02’’
4. Ana Nanu GS Gabbi 2:47’12’’
5. Michela Benzoni Atletica Alta Valtellina 2:52’03’’

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136