QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Coppa delle Alpi, finali regionali FIPAV: il Ramcube Novara e la C9 Pregis Arco Riva vincono il trofeo

domenica, 14 giugno 2015

Milano – Si sono disputate oggi a Milano le finali della Coppa delle Alpi, il torneo per squadre vincitrici delle Coppe regionali maschili e femminili di Lombardia, Piemonte/Valle d’Aosta, Liguria e Triveneto (Veneto, Trentino, Alto Adige e Friuli Venezia Giulia). Ad aggiudicarsi i due trofei nel Palazzetto dello Sport del Centro Pavesi FIPAV sono state il Ramcube Volley Novara maschile e la C9 Pregis Arco Riva femminile.prima classificata femminile arco riva pallavolo

Si è assegnata oggi a Milano l’edizione 2015 della Coppa delle Alpi, il torneo di pallavolo maschile e femminile riservato alle squadre vincitrici delle Coppe regionali (serie C e D) di Lombardia, Piemonte/Valle d’Aosta, Liguria e Triveneto (Veneto, Trentino, Alto Adige e Friuli Venezia Giulia).

Nell’arco della giornata si sono disputate le 8 gare in programma sui campi di gioco del Centro Pavesi FIPAV e del Centro Scolastico Omnicomprensivo di via fratelli Zoia; ad aggiudicarsi il trofeo sono state nel settore maschile il Ramcube Volley Novara, che ha sconfitto in finale l’Alva Inox Delta Volley Porto Viro, e nel femminile la C9 Pregis Arco Riva, vittoriosa contro la Flavourart Oleggio. La giornata, organizzata dal Comitato Regionale della Lombardia della FIPAV con la collaborazione della società AG Milano, si è conclusa con la cerimonia di premiazione di tutte le squadre partecipanti e dei migliori giocatori.

Nel torneo maschile festeggia dunque il Ramcube Volley Novara, grazie al successo in finale sull’Alva Inox Delta Volley Porto Viro per 2-0 (25-23, 26-24). Partono forte i veneti, che volano sul 3-10 con Bovolenta; Novara si gioca i due time out e accorcia le distanze sul 9-12, poi dal 13-17 piazza un parziale di 6-0 con due muri di Giacobbo. Il Delta Volley non molla e il set si gioca allo sprint: sul 24-23 l’errore in battuta di Perini è decisivo.

Nel secondo parziale Novara scatta subito sul 4-1 con i muri di Giacobbo, che firma anche l’ace del 7-2; Porto Viro però recupera dal 12-8 e impatta sul 12-12. Inizia una lunga lotta punto a punto che dura fino al 18-18; Pavan è protagonista con tre punti nella fuga del Delta (19-23), ma Novara annulla 4 set point e va ai vantaggi, completando poi la rimonta con il punto decisivo di Turcich.

Al terzo posto si piazza il Volley 2001 Garlasco, che batte il CUS Genova Volley per 2-1 (25-16, 23-25, 15-10). In mattinata le due semifinali si erano concluse con le vittorie di Porto Viro su Garlasco per 2-0 (27-25, 33-31) e di Novara su Genova con il punteggio di 2-1 (25-16, 23-25, 15-9) al termine di due sfide combattutissime. Come miglior giocatore delle finali è stato premiato Denis Giacobbo (Ramcube Volley Novara).

Nel settore femminile trionfo della C9 Pregis Arco Riva, che nella gara decisiva supera la Flavourart Oleggio per 2-0 (25-21, 25-15). Il primo set viaggia sui binari dell’assoluto equilibrio finché, sul 12-14, Arco Riva mette a segno un parziale di 5-0 sul servizio di Tomasini. Tre errori consecutivi di Oleggio aiutano le trentine a salire sul 20-15 e il set si chiude con una battuta out delle novaresi.

Nel secondo set la C9 si porta subito avanti 5-2 con Vecchi e Vivaldi, allungando poi fino al 13-8; la battuta di Corradini propizia il 21-11 e un muro vincente di Rosà chiude i conti in favore delle trentine, per la gioia dei numerosi sostenitori presenti al Centro Pavesi. Sul terzo gradino del podio sale la Serteco Volley School Genova, vittoriosa sulla Branchi SNC Castelleone con il punteggio di 2-1 (21-25, 25-17, 15-13). In semifinale l’Arco Riva aveva prevalso su Genova per 2-1 (15-25, 25-20, 15-12), mentre Oleggio aveva avuto la meglio per 2-0 (25-22, 26-24) su Castelleone. Il premio di miglior giocatrice va a Giorgia Corradini, palleggiatrice della C9 Pregis Arco Riva.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136