Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Concerto natalizio e consegna della Costituzione ai neo-diciottenni di Aprica

lunedì, 26 dicembre 2016

Aprica – Grande serata con il tradizionale concerto, diretto dal maestro Gianpietro Passeri, che secondo copione ormai collaudato è tenuto dal Corpo Musicale di Aprica, coadiuvato da elementi della banda di Edolo e Sonico.

Dopo un primo assaggio di cinque brani (La Campionessa, Happy Together, A Christmas Wish, Let it Snow e Auld Lang Syne), il sindaco Carla Cioccarelli ha consegnato copia della Costituzione italiana ai dodici neo diciottenni di Aprica: Simone Bozzi, Michela Marcelli, Andrea Trivella, Miriam Bozzi, Laura Corvi, Sofia Corvi, Sara Caramella, Thomas Moraschinelli, Claudio Moraschinelli, Andrea Turconi, Ivan Fendoni e Davide Muti.

aprica-natale

La  serata è proseguito con Adeste Fideles, Valtellina, Pastorale Moderna, Riflessi, Shalom Alechem, Happy Christmas, Radetzky March.

Intanto le piste da discesa aperte nella località sono aumentate: sono aperte anche tre piste (due lo erano già da qualche giorno) fino in paese: la Direttissima della Magnolta, la Superpanoramica del Baradello e la pista dell’Orso, raggiungibile dalla pista C e rientrante sulla pista B che porta fino alla partenza della cabinovia Palabione.

aprica-concerto

Nell’atmosfera lieta del Natale, che ha sempre qualche punta di retorica, si è distinto don Claudio Rossatti. Citando Papa Francesco intervenuto telefonicamente in una trasmissione tv, il parroco di Aprica ha concisamente invitato tutti a vivere il Natale con semplicità, morigeratezza e possibilmente generosità per i meno fortunati.
Da parte del presentatore Edoardo Cioccarelli, caldo invito ai giovani (e meno) ad entrare a far parte di almeno uno degli encomiabili sodalizi culturali locali: la banda o il coro. Riguardo al Coro Eco di Gambuér, in particolare, ringraziando il direttore Elia Corvi presente in sala per quanto sin qui fatto, lo ha esortato a non perdersi d’animo e ha preconizzato, per il bene di Aprica, fresche adesioni future al gruppo vocale. Il buon esempio in tal senso lo hanno fornito le tre giovanissime new entry nel Corpo Musicale: Viviana, Angelica e Sofi Anastasia.

Con queste ultime aperture, il comprensorio si può dire aperto, con ottima neve, per oltre metà. Mancano all’appello la Puncera della Magnolta, la Benedetti, la Salina e la K del Palabione, la Valscesa, la Direttissima del Baradello e alcuni collegamenti.