QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Comano Terme: convegno su “Etica, politica e migrazioni”. Il programma

venerdì, 14 ottobre 2016

Comano Terme - A Comano Terme convegno su «Etica, politica e migrazioni», in programma da oggi a domenica 16 ottobre, promosso a livello internazionale da EZA e UNAIE e organizzato dall’Associazione Trentini nel mondo.

La libera circolazione, l’uguaglianza dei diritti e la coesione, vale a dire alcuni dei valori fondanti e fondamentali dell’Unione Europa, sono messi a dura prova dalle migrazioni attualmente in corso che hanno come meta l’Europa, accompagnate da messaggi di allarme, da paure, da posizioni intransigenti espresse da forze politiche e governi nazionali.

Quanto questi messaggi sono giustificati? Quali sono i rischi reali e quali le paure irrazionali? Quali sono le posizioni eticamente sostenibili e come è possibile, attraverso il dialogo sociale, favorire una gestione politica attenta alla persona migrante ma al tempo stesso seria e consapevole?

terme di comano

Sono questi i temi attorno ai quali si svilupperà il convegno internazionale «Etica, politica e migrazioni», promosso da EZA e UNAIE e organizzato dall’Associazione Trentini nel mondo, che si svolgerà fino al 16 ottobre presso il Grand Hotel Terme a Comano Terme (Trentino).
Obiettivo del seminario è mettere in relazione etica, politica e azione allo scopo di ragionare su possibili percorsi di gestione delle migrazioni nel bacino del Mediterraneo e lungo le «rotte balcaniche», che non siano solamente legati alle emergenze, alle necessità contingenti di «smistare» i richiedenti asilo o ad assegnare a questo o quel soggetto l’onere del controllo dei confini dell’Unione.

I lavori inizieranno venerdì 14 ottobre alle ore 15.30, con la prima delle quattro sessioni in cui è suddiviso il convegno, intitolata «Etica e politica, un dialogo necessario».

Le altre tre sessioni si intitolano «Profughi emigranti italiani all’estero» (venerdì 14 ottobre dalle 17.15). «Migranti in bilico tra sfruttamento e crimine» (sabato 15 alle 9), «Esperienze e confronti dai paesi europei» (sabato 15 alle 14.30).

Le «conclusioni», previste alle 9 di domenica 16, saranno seguite dalla proiezione di «88 giorni nelle farm australiane», documentario promosso dalla Fondazione Migrantes, organismo pastorale della CEI, realizzato dai ricercatori Michele Grigoletti e Silvia Pianelli, con la regia di Matteo Maffesanti.

Tra i dodici relatori, il presidente UNAIE (Unione Nazionale Associazioni Immigrazione ed Emigrazione) Franco Narducci; il senatore Giorgio Tonini (che parlerà di «Immigrazione: differenze tra arena mediatica e dibattito parlamentare»); Martine Cassar, Alto Commissario ai rifugiati di Malta; Dora-Olivia Vicol dell’Università di Oxford; Michele Battisti, economista trentino all’Università di Monaco di Baviera.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136