QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Ciclismo, Giro di Lombardia: impresa di Nibali davanti a Moreno e Pinot

domenica, 4 ottobre 2015

Como – Una gara perfetta e un altro successo per il campione dell’Astana, Vincenzo Nibali, che chiude la stagione vincendo il Lombardia sul lungolago di Como.Nibali 10

La gara: dopo un avvio un po’ in sordina, la prima fuga è arrivata sul Ghisallo, quindi la corsa è esplosa sul Muro di Sormano quando c’è stato l’attacco di Kwiatkowski con Wellens. Poi sulla salita di Civiglio Nibali e Rosa si sono trovati con altri pretendenti al successo. quali Pinot, Valverde, Nieve, Poels, Moreno e Chaves.

I due Astana hanno attaccato a ripetizione e Vincenzo Nibali ha messo a segno lo scatto decisivo proprio nella discesa del Civiglio, disegnando traiettorie straordinarie. Da lì in poi Nibali ha pedalato tutto solo, con lo spagnolo Dani Moreno che sul San Fermo ha tentato di recuperare. Sul lungolago di Como Nibali si è presetato solo, seguito da Moreno e Pinot, con Diego Rosa che va a sprintare con Valverde e centra un quarto posto dopo il successo a Superga di tre giorni fa. I ciclisti italiani conquistare la classica delle “foglie morte”  sette anni dopo il successo di Damiano Cunego

CLASSIFICA E COMMENTO
Il corridore italiano Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) ha vinto la 109^ edizione de Il Lombardia, con partenza da Bergamo e arrivo a Como dopo 245 chilometri.

1 – Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) in 6h16’28″ media 39,047 km/h
2 – Daniel Moreno (Team Katusha) a 21″
3 – Thibaut Pinot (FDJ) a 32″

Il vincitore, dopo la linea del traguardo, ha dichiarato: “Che giornata fantastica! La mia squadra è stata perfetta tutto il giorno e li ho davvero voluti premiare con la vittoria. Ho cercato di attaccare due volte in salita, ma ero marcato troppo da vicino e mi sono reso conto che avrei dovuto provare in un’altro modo. Ho attaccato in discesa dal Civiglio. I miei compagni sono stati eccezionali, a partire da Vanotti e Agnoli che hanno lavorato all’inizio, a Landa, che è stato sempre brillante, e Rosa, che andava ancora fortissimo nelle fasi finali. Non è stato facile, ma non abbiamo mollato un colpo in tutta la gara. Sono veramente felice.”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136