QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Centomiglia, tornano gli X40 a dieci anni del primo successo

mercoledì, 17 agosto 2016

Gargnano – La veleggiata di Ferragosto bloccata dal poco vento, ma al Circolo Vela della Centomiglia si è lavorato. I tecnici ungheresi di Kwindoo” hanno perfezionato il lavoro che permetterà di seguire via track sia la regata del Gorla (3-4 settembre) sia la regata della 66° Centomiglia a tutto lago (10-11 settembre). Grande animazione poi tra le flotte.

I multi scafi si avviano a vivere la 10° edizione del Trofeo Giorgio Zuccoli della MultiCento con il grande ritorno della flotta degli x40, i maxiscafi di quasi 14 metri che hanno vinto le prime tre edizioni di quel trofeo con gli skipper olimpici Andrea Hagara e due volte con Randy Smyth e Roberto Benamati. Dall’Ungheria scenderà Team “Xtreme 40″ con lo skipper Kristof Kaiser che ieri ha visionato lo spazio logistico di Univela-Campione.

ISHARES-MULTICENTO

Al Marina di Navene della Fraglia Vela Malcesine sono giàormeggiate altre due barche simili che formeranno la flotta di una futura Accademy. Gli altri saranno i vari M32 svedesi, tra questi “Hagar 3″ con Gregor Stmpfl e i “gemelli” Tonini che correranno per lo Yacht Club di Cortina. E, come sempre, è la Centomiglia a tracciare la rotta con l’edizione di quest’anno che vedrà il multiscafi contendersi sia il traguardo di flotta sia l’assoluto, anzi gli assoluti che sono il Trofeo Riccardo Gorla e il Trofeo Conte Bettoni (anche lui campione olimpico nel 1948, ma nell’ippica).

A Bogliaco è arrivato poi il maxilibera “Clan des team”. Dall’Ungheria arriverà “Raffica”, i due grandi favoriti del nuovo Trofeo dedicato a Giacomo Garioni (monocarene). I Melges 32 studiano la stazza Orc per il Trofeo Beppe Croce. I piccoli Monoscafi sembrano non aver paura del percorso a tutto lago. Quando il gioco si fa duro…tutti voglioni giocare.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136